Post

Visualizzazione dei post da 2018

Daltonismo e occhiali che lo curano. Sará vero?

Immagine
Sará certamente capitato anche a voi di imbattervi su video promozionali proposti da facebook. Sono video che cercano di suscitare emozioni e stupore. Uno di questi mostrava delle persone affette da "color blindness", letteralmente traducibile in "ciecitá ai colori"... ovvero i daltonici.

Nel video si possono vedere queste persone daltoniche emozionarsi, stupirsi e piangere indossando degli occhiali che gli permettevano di vedere i colori!
Wow! La soluzione definitiva! Emozioni a palate! E invece no....
Non per tutti almeno.
Daltonico infatti é un termine generalista per definire le discromatopsie, che  a loro volta si dividono per tipologia e gravitá. ...per capirci qualcosa: Partiamo da alcuni concetti anatomici di base : gli occhi hanno cellule predisposte alla comprensione delle onde luminose chiamati coni e bastoncelli e siti nella retina. Quelli che ci permettono di percepire i colori sono i coni e si dividono nella gestione di 3 frequenze luminose in particola…

Loopas. 20 euro per 60 lenti. Dov'é la fregatura?

Immagine
Non c'é una vera e propria fregatura.... c'é marketing.
La cosa che detesto di piú é il marketing: un modo moderno di fregare la gente.
Dovrei esserne a favore come commerciante... ma c'é marketing e marketing!

In questo caso abbiamo un marketing che seduce con informazioni che, secondo me, non sono correttamente esposte.

E visto che la contattologia é una cosa seria (anche se ormai la pubblicitá e il mercato hanno mandato in vacca un po'tutto) meglio non cedere alle lusinghe delle pubblicitá ed analizzare la cosa seriamente.
Cito dal sito di Loopas:
"Qualità e comodità
Le nostre lenti a contatto vengono fabbricate in Wetafilcon, un materiale che, insieme al 58% di acqua, fornisce al tuo occhio un miglior scambio di ossigeno. Inoltre, per adattarci alla maggior parte dei portatori di lenti a contatto, le lenti Loopas hanno un diametro di 14.2 e un raggio di curvatura di 8.7."


Cazzate. Quelle sull'ossigenazione intendo. Ho contattato Loopas chiedendo quale f…

Prenditi cura del tuo pistoncino

Immagine
Non siate troppo maliziosi: parlo dei pistoncini che scorrono all'interno delle aste flessibili.
Le prime astine con meccanismo flessibile che ho visto (ed ero ancora un moccioso negli anni 90) erano le Elasta di Safilo e le sferoflex di Luxottica.

Meccanismi resistenti, corposi e fatti per durare.
E se si rompevano si potevano smontare e riparare.

Oggi le cose sono un po'cambiate: non ci sono piú i meccanismi flessibili di una volta! Quelli moderni sono infatti piú minuti e raramente offrono la possibilitá di essere smontati e riparati in caso di guasto. Spesso si deve sostituire tutta l'astina o l'intera montatura, come per l'occhiale in foto in cui si sono spezzati entrambi gli anelli di fissaggio dell'asta!
Ecco di seguito alcune buone norme per ridurre il rischio di danneggiare quel piccolo snodo. Controllare le viti.
Una vite allentata consente dei movimenti che possono piegare le componenti della cerniera.
Una vite troppo stretta impedisce alla cerniera di ru…

Bloccare la miopia? Cosa funziona e cosa no.

Immagine
Di tanto in tanto mi trovo a confrontarmi con medici che criticano alcune scelte degli optometristi.

C'é ancora una certa diffidenza da parte dei medici sulle pratiche di ortocheratologia (che da anni invece dimostrano la loro efficacia). Qualcun'altro invece non crede che con l'uso di lenti sottocorrette porti a ridurre l'avanzamento della miopia.
Di recente una cara amica, in occasione del controllo della vista del suo ragazzo, ha chiesto al medico oculista cosa ne pensasse del fatto che lei, per lavorare al pc, usasse gli occhiali precedenti (sottocorretti di 0,50).
Le é stato detto che non serve a nulla. In effetti questo articolo pubblicato su platform-optic.it dimostra che con addizioni di +1 o +2 sul potere della lente da lontano non vi sia stata una variazione significativa. Maggiore fu il contenimento della miopia nei soggetti che aveva una esoforia prossimale.
Nel 1985 Grosvenor, Perrigin e Maslovitz condussero su 212 bambini miopi uno studio, durato tre anni,…

Black Friday. Conviene nei negozi di ottica?

Immagine
Una volta tutte queste cose moderne non c'erano! E ho solo 40 anni!
Halloween una decina di anni fa ha cominciato a diffondersi in italia. Da qualche anno il black friday; il venerdí nero!
Sono integrazioni culturali e commerciali figlie della globalizzazione.
Il black friday nasce in america e a quanto sostiene wikipedia viene osservato attentamente per stimare la salute del mercato.
Sempre stando alle affermazioni di wikipedia "in Italia il fenomeno si limita quasi esclusivamente alle promozioni in internet, in quanto non esiste un Giorno del Ringraziamento che dà il via a questa usanzae si registra un numero di adesioni assai inferiore agli altri mercati digitali europei". Ma il mercato sta cambiando e quest'anno ho potuto osservare una inversione di tendenza. Almeno nel campo dell'ottica! Molti negozi stanno infatti cercando di cavalcare l'onda per proporre gli occhiali a prezzi scontatissimi: con tagli che oscillano dal 30% al 50%.
Mentre per i saldi v…

Come allenare la vista? Con la realtá virtuale!

Immagine
Uno degli ultimi corsi di aggiornamento a cui ho partecipato é quello S.V.T.A.:Sport Science Vision Training Academy.
Cose simili vengono applicate nello Sport Vision Academy In quest'ultimo si parla anche dell'uso di un "visore 3D" (Oculus Rift) per l'allenamento del campo visivo periferico; scelta che trovo strana visto che i visori per realá virtuale  limitano il campo visivo a d una ampiezza di 120 gradi (a parte il Pimax che copre ben 180 gradi!!!)
Anche il sistema Vivid Vision, nato per gestire problemi di ambliopia, ha di recente aggiunto dei moduli per lo sport vision!
La cosa buffa é che ho trovato molte similitudini tra alcuni esercizi proposti da S.V.T.A. e questo videogioco: Beat Saber


Uno degli esercizi proposti da S.V.T.A. sta nel colpire un bersaglio rosso o uno blu a seconda del colore letto in un una determinata sequenza e con un certo ritmo. Vengono introdotte variabili di disturbo dell'attenzione e dell'equilibrio, stimolazione di movi…

Catene VS ottici indipendenti. Chi scegliere?

Immagine
Meglio gli ottici dei piccoli negozi o delle grandi catene?
Non saró io a dirvelo... Anche perché, avendo io un piccolo negozio, sarei di parte!
E come sono io di parte lo é anche chi é dipendente delle catene.

Non emetteró alcun giudizio e cercheró di prendere spunto da una discussione di un gruppo di ottici e optometristi in un gruppo di Facebook.
Era in atto un acceso confronto tra chi lavorava all'interno di una famosa catena e chi era indipendente. Uno di questi post mi é sembrato ben ponderato ed equilibrato, tanto che ho deciso di riportarlo.


Vi sono alcune affermazioni piuttosto obbiettive e con le quali concordo e che ho deciso di commentare:



"Io sono sicuro che tra tanti colleghi impiegati in questi centri ci siano persone preparate e capaci come chiunque altro nel privato, cosí come purtroppo tra molti privati sappiamo bene ci siano incapaci" Il primo concetto é che tra tanti colleghi ci sono sia persone preparate e persone incapaci; indipendentemente da dove s…

Meglio Zeiss o Hoya?

Immagine
Meglio Zeiss o Hoya?
É una delle domande fatte a google che portano a questo blog.
E la risposta é....
.....
...
Giá, non c'é una risposta. Sono tutte ottime lenti; Come lo sono quelle di Essilor, Seiko o Rodenstock. E come lo sono anche Opto-in (che conosco bene) e probabilmente pure Ital-lenti (la prima che mi viene in mente) o altre piú piccole realtá italiane.

É come dire meglio Ferrari o Lamborghini? Gli appassionati sicuramente troveranno delle differenze tra le due marche automobilistiche.... ma per me sono entrambi produttori di supercar. Magari le piccole realtá Italiane sono piú simili alla BMWo all'Audi che alla Ferrari , ma svolgono egregiamente il loro lavoro. Le grosse differenze secondo me arrivano sulle produzioni super economiche. Quelle lenti che al negozio costano pochi euro. Quelle lenti che se fossero auto sarebbero delle utilitarie sovietiche  la cui tecnologia é rimasta ferma agli anni 50. (non ho nulla contro i veicoli prodotti in russia, ma ho posseduto…

I pericoli di halloween

Immagine
Come ogni anno arriva arriva la Festa Cristiana dei Santi... La quale si sovrappone ad Halloween.
Fonte Wikipedia: "È erroneo il pensiero comune che la festa di Halloween sia estranea alle tradizione italiane, invero usanze affini a quelle della moderna Halloween sono sempre state comuni in tutta Italia, anche se spesso si collocavano nella notte fra il 1º novembre e il 2 novembre."
Che siate favorevoli o meno vedrete molti giovani vestiti da fantasmi, vampiri e mostri. Io come ottico, optometrista e contattologo devo mettervi in guardia: molti costumi infatti integrano anche l'uso di lenti a contatto colorate.
Oltre al solito decalogo sulla manutenzione delle lenti a contatto e consigli per l'uso, devo ricordarvi che prima di applicare qualunque lente a contatto é doveroso sentire il parere di un oculista.
Purtroppo oggigiorno ci sono molti video su youtube che spiegano come fare a mettersi le lenti a contatto... Spesso tralasciando punti come quelli di igiene o consi…

Ridurre il mal d'auto con i videogames!

Immagine
Mal d'auto: una gran rottura.
Ma da dove arriva? Perché viene ai passeggeri e mai a chi guida? Come mai la stessa persona che ne soffre come passeggero in auto non lo percepisce in moto? Perché colpisce anche certe persone di fronte ai videogames?
Il termine tecnico é cinetosi, in inglese la chiamano "motion sickness". Si tratta di un gap (differenza) tra gli imput sensoriali propriocettivi e quelli visivi. Ovvero gli occhi non registrano le stesse sensazioni del resto del corpo.
Un chiaro esempio é la lettura di un libro in pullman: il veicolo si muove ed il nostro corpo registra accelerazioni e decelerazioni mentre gli occhi sono invece fermi sul bersaglio che appare immobile; il corpo registra un movimento e gli occhi no.
La medesima situazione appare in mare: siamo nella nostra cabina, la barca oscilla e ricalibriamo la nostra postura per non cadere, ma al tempo stesso gli occhi percepiscono la cabina come un ambiente immobile.
Tutti hanno sperimentato queste sensazio…

Vista, sport, orientamento. Come potenziarci?

Immagine
Questi quavendono un nebbiogeno: un antifurto che alla sua attivazione genera una nebbia tanto fitta da impedire la visione.
Lo hanno istallato ad una manifestazione che si svolge sotto le mura di Treviso. Chi l'ha testato dice di aver provato sensazioni di disorientamento e smarrimento. Questo lo dico per farvi capire quanto il corpo sfrutti la vista per orientarsi nello spazio che ci circonda!
In assenza di riferimenti visivi non si riduce solo l'orientamento ma anche l'equilibrio
Al contrario una buona ed efficiente visione puó migliorare le prestazioni di tutto il corpo! Non é un caso se i migliori atleti, oltre agli allenamenti tradizionali, aggiungono esercizi di potenziamento visivo. Non si tratta di pratiche atte a migliorare direttamente i decimi (che indicano solo la risoluzione delle immagini) ma per aumentare l'efficienza nel puntamento ed inseguimento di bersagli, nella gestione dello spazio, nella coordinazione.
A tal proposito trovo doveroso segnalare Sp…

Non solo decimi.

Immagine
Siamo abituati a pensare che chi veda 10 decimi veda bene. La situazione peró é molto piú complessa.

I decimi permettono di quantificare solo la definizione delle immagini che il nostro cervello (quindi non solo l'occhio) percepisce.
Oltre alla definizione esistono infatti altre abilitá:
percezione cromaticasensibilitá al contrastostereopsisensibilitá alla luceinterpretazione
La percezione cromatica ci permette di distinguere i colori.
Tengo a precisare che i colori esistono esclusivamente nel nostro cervello e sono delle interpretazioni di diverse l'unghezze d'onda. Il nostro occhio per percepire la diversitá delle lunghezze d'onda ha 3 diversi fotorecettori che funzionano un po'come i led RGB del televisore. RGB sta per Red, Green, Blue. Il mescolarsi di queste 3 lunghezze d'onda genera la sensazione di colore. I daltonici (termine generico per chi non vede bene i colori) vengono definiti in funzione della sensibilitá cromatica e divisi in 3 gruppi: protanopi…

Alcune annotazioni sulla manutenzione delle lenti a contatto.

Immagine
Se non vi é bastato leggere delle infezioni di Acanthamoeba e Pseudomonas, ALOEO (Associazione Laureati in Ottica e Optometria) ha pubblicato un manifesto riportando alcuni consigli per il corretto uso delle lenti a contatto.

A tal proposito riporto anche il decalogo di regole che stilai tempo addietro Lavarsi le mani  (banale ma non sempre viene fatto) e asciugarele bene prima di toglierle o mettere le lenti (per evitare che la lente assorba liquidi dalle mani umide).Utilizzare i corretti liquidi di manutenzione per conservare le lenti (morbide e rigide hanno sistemi diversi; la soluzione salina  non é un conservante).Utilizzate la soluzione salina solo per risciacquare le lenti (sono soluzioni sterili isotoniche ma non hanno carica antibiotica sufficiente per permettere la sicura detersione delle lenti).Cambiate i liquidi quotidianamente, anche se non avete usato le lenti (per evitare che la carica antibiotica si esaurisca e vi sia crescita batterica).Cambiate le lenti entro i tempi…

11 Ottobre. Giornata mondiale della vista.

Immagine
Articolo breve, anzi brevissimo. Oggi, in data 11 ottobre 2018, si svolge la giornata mondiale della vista.
L’agenzia internazionale per la prevenzione della Cecità, in collaborazione con la Società Oftalmologica Italiana (Soi), offrirà visite gratuite per chi non ha mai fatto prevenzione (www.iapb.it).

Seguendo questo link avrete un elenco degli oftalmologi che aderiscono all'iniziativa offrendo i controlli gratuiti.
Qui invece troverete il sito ufficilale dedicato a questa giornata, dove potrete controllare gli eventi proposti (ad esempio vengono eseguiti degli screening nelle piazze).
Ricordo l'importanza di sottoporre gli occhi a controlli periodici, soprattutto per prevenire patologie che, se non diagnosticati con dovuto anticipo, possono danneggiare la vista irrimediabilmente.

La luce blu NON fa male alla vista... Sicuri?

Immagine
Stamane ho letto un articolo pubblicato su repubblica.it.
Nel titolo si afferma che la luce blu non fa male alla vista.
Si tratta di una affermazione della AAO American Academy of Ophtalmology, la quale critica una ricerca nell'universitá di Toledo, pubblicata su Scientific Reports,  spiegava come le frequenze dello spettro luminoso che noi percepiamo come colore blu, siano in grado di danneggiare alcune componenti retiniche. riporto e traduco al meglio delle mie capacitá quanto riportato dalla AAO:
Janet R. Sparrow professore delle scienze oftalmiche, patologia e biologia cellulare alla Columbia University di New York, segnala alcune note cautelative su questi studi: L'esperimento non simula cio che avviene All'interno degli occhi.Le cellule testate non sono derivate dalle cellule retinicheLe cellule testate non sono state esposte alla luce nello stesso modo in cui vengono esposte in natura.La parte di cullule (la mebrana cellulare) attaccata dal retinal (una variante della…

3 modi di scegliere gli occhiali.

Immagine
Parlo spesso di optometria, prevenzione e sistema visivo.
Ho comunque un negozio e non posso sottovalutare la vendita degli occhiali.
Uno dei problemi che devo affrontare quotidianamente é la scelta dell'occhiale sotto il profilo estetico. 
Essendo l'estetica una variabile molto soggettiva (escludendo quindi le parti puramente tecniche ed economiche) ho voluto isolare ben 3 linee di pensiero utili per scegliere un occhiale.
Moda É quello che ci propone il mercato. Sono scelte fatte da stilisti e designer. Non sempre corrispondono a scelte pratiche o che stanno bene a tutti. Rappresentano peró la maggior parte dell'offerta nei negozi... la quale spesso corrisponde alla maggior parte delle richieste da parte degli utenti. Chi sceglie principalmente questa strada per la scelta di un occhiale é una persona attenta alle tendenze e ha idee chiare su ció che vuole.
Forma Ci sono molte guide che spiegano come scegliere gli occhiali in base alla forma del viso. Luxottica stessa pr…

Astigmatismi, qual'è la regola?

Immagine
L'astigmatismo é sempre un argomento complicato da digerire, da spiegare e risulta anche complesso da pronunciare! Ci ho provato in passato scrivendo anche altri articoli su questo blog.
Oggi riprovo parlando di due tipi di astigmatismo: secondo regola e contro regola. Prima di farlo devo introdurvi alcuni concetti: L'astigmatismo totale é dato dalla somma di astigmatismo corneale ed astigmatismo interno.L'astigmatismo corneale é fisso, quello interno puó variareQuello che trovate scritto nelle ricette per occhiali é l'astigmatismo totale. Nell'occhio umano ideale la cornea genera un astigmatismo di -0,50 in orizzontale, il cristallino, all'interno dell'occhio genera un astigmatismo di +0,50 sullo stesso asse. Il risultato totale é nessun astigmatismo (+0,5-0,5= zero).
Ci si aspetta dunque che la cornea sviluppi un astigmatismo negativo orientato a circa 180 gradi (o positivo a 90), dovuto alla pressione delle palpebre sulla cornea stessa. Ecco che gli astigm…