Miopia, ipermetropia e Presbiopia. Un ripassino su cosa sono.


Questo blog nasce per spiegare con parole semplici le cose che ci dicono i medici, gli optometristi e gli ottici.


Mi fa un po'sorridere quando i clienti mi dicono: 
"Sono miope, astigmatico e presbite! le ho tutte!"
Ma tutte queste parole definiscono solo la forma del nostro occhio (non é proprio cosí ma per semplificare molto la questione consideratela una affermazione corretta).

Si chiamano ametropie, andiamo a vederle insieme:
ipermetropia
miopia

  • Miopia: occhio troppo lungo.
  • Ipermetropia: occhio troppo corto.
  • Astigmatismo: occhio ovalizzato.
L'unica cosa che non definisce la forma dell'occhio é la presbiopia. Una volta risolte le ametropie sopra descritte vediamo bene da lontano... ma per mettere a fuoco gli oggetti vicini usiamo un procedimento che prende il nome di accomodazione che generalmente comincia a perdere colpi attorno a 45 anni.
  • Quando vediamo bene da lontano (che sia con o senza correzione) e facciamo fatica a vedere bene da vicino, allora probabilmente siamo in presenza di presbiopia.
Avete notato la parola "probabilmente"? Esistono infatti anomalie visive che possono rendere difficoltosa la visione da vicino anche se non c'é presbiopia...

Un buon optometrista sará in grado di identificare facilmente anche queste anomalie.
Importantissimo é affidarsi a professionisti per le misurazioni: un ottico puó prerscrivere solo lenti per miopia e presbiopia; valutazioni di astigmatismo ed ipermetropia sono appannaggio di oculisti e optometristi.

Commenti

  1. Ciao volevo chiedere un consiglio circa gli occhiali di mia figlia. Ha 6 anni e alla visita oculistica le hanno rilevato una moderata ipermetropia con una prescrizione di +3 sf +1 cil a destra e +2,75cil+0.5 cil a sin. Premetto che non porto gli occhiali e quindi non ho un ottico di fiducia, mi sono recata da un rivenditore della mia zona di occhiali swissflex ( che sono sottili e leggeri) . Mi ha montato delle lenti asferche zeiss( che gli ho chiesto io) con indice 1,6. Il calibro degli occhiali è 45. Io avevo fatto espressa richiesta di avere lenti sottili che evitassero l’odioso effetto cannocchiale... a qualunque prezzo.. secondo te questo è il massimo che si poteva montare? E le lenti 1,67 o 1,74 e le biasferiche. ?Mi sono anche rivolta direttamente a zeiss ma mi hanno risposto che è lottico a valutare la lente ottimale.. che ne pensi? C’è la possibilità di avere qualcosa di meglio? Grazie mille Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona sera.
      Non mi è chiaro cosa sia "l'effetto cannocchiale".

      Se si tratta dell'ingrandimento dell'occhio visto attraverso la lente la lente asferica riduce l'effetto ma non lo annulla del tutto: l'ingrandimento è direttamente proporzionale in funzione del potere e della distanza dagli occhi. Più le lenti sono vicine agli occhi e meno l'effetto si dovrebbe notare.

      Se per "effetto cannocchiale" si intende lo spessore della lente, probabilmente è dovuta al montaggio: le montature swiss flex che mi sono capitate sotto mano erano tutte occhiali a giorno (senza il cerchio attorno alla lente); questo comporta che l'asta e il ponte si innestano direttamente nelle lenti, le quali devono avere uno spessore minimo lungo il bordo. Inoltre quel tipo di montaggio swiss flex lo fa nei propri laboratori e per ogni intervento l'ottico dovrà rimandarli alla swiss flex (almeno da quanto ho capito sul montaggio, ma potrei sbagliare). Se lo spessore minimo richiesto è di 3 mm, tenendo conto del potere della lente, potrebbe non esserci un gran miglioramento ad inserire lenti con indice refrattivo maggiore.

      Consideri le mie parole come 4 chiacchiere....
      Per poter essere più preciso dovrei verificare di persona la situazione: non credo quindi di potermi sbilanciare ulteriormente.

      Elimina
  2. Grazie per la risposta. Io Intendevo l’effetto d’ingrandimento dell occhio. La montatura non è a giorno ha un contorno piccolo e regolare. Volevo avere la tua opinione: Non c’è nessuna modifica possibile sulle lenti per ridurre l ‘ ingrandimento dell’occhio? Ho letto un tuo post sulle Lenti biasferiche precalibrate alto indice .. nel caso di mia figlia non sono indicate? E poi volevo chiederti sempre per ridurre l ingrandimento dell’occhio è meglio una montatura piccola o grande? E perché? Grazie infinite. Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aumentare l'indice refrattivo riduce lo spessore ma non l'effetto di ingrandimento (che rimane proporzionale al potere della lente.)

      Per ridurre l'effetto di ingrandimento meglio usare le lenti asferiche. La geometria asferica riduce le distorsioni laterali che contribuiscono all'effetto di ingrandimento. Si tratta comunque di una lieve riduzione dell'ingrandimento e non dell'annullamento dell'effetto.

      Riguardo l'essere indicate o meno: non ci dovrebbero essere controindicazioni specifiche (a meno che non lo indichi il medico oculista). Personalmente non andrei oltre 1,600 di indice refrattivo.

      Sulla questione della dimensione della montatura: piú piccole sono le lenti e meno ci si allontana dal centro dell'occhio rendendo visibili tali alterazioni.

      Elimina
    2. una nota sulle dimensioni della montatura... per montatura piccola intendo una montatura che permetta di installare una lente di diametro ridotto. Starei attento piuttosto al fatto che l'occhio sia correttamente posizionato poco al di sopra della metá della montatura e che lateralmente non si allarghi troppo o sia eccessivamente stretta.

      Elimina

Posta un commento