Steiner. Nome tedesco, lenti cinesi.

Mi viene riproposto fino alla nausea.
Pareri su "occhiali24" e siulle lenti "Steiner Vision" mi vengono richiesti di persona, via mail o tramite i social.

Fanno una pubblicitá piuttosto aggressiva e che reputo pure un po' scorretta, paragonando delle ipotetiche lenti di alta gamma piuttosto costose alle loro.
Hanno offerte "limitate" che propongono di continuo: un po' come gli operatori telefonici (senza far nomi) che in negozio ti dicono "l'offerta é limitata per le prossime 48 ore". Ma te lo dicono tutte le volte.
Si vantano di prezzi bassi perché propongono lenti dal produttore al consumatore.... anche se poi c'é sempre un negoziante in mezzo che lavora (e qualcosina ci deve guadagnar pure lui! Sennó chiudiam tutti e ciao ciao servizi dell'ottico).

Insomma tanto marketing! Ma queste lenti come sono?

Io non le conosco.
Mi é capitato solo una volta di vedere una coppia di lenti progressive, a detta del cliente, comprate attraverso Occhiali24. Il cliente era abbastanza soddisfatto dell'acquisro ma venne da me per un paio di occhiali da lettura, perché comunque da vicino non erano perfette. Alla lente mancavano i marcatori, tipici delle lenti progressive, per cui era impossibile valutarne le centrature; questo va detto perché non so se le difficoltá nel vedere da vicino fossero legate direttamente alla lente o alla centratura.

A proposito di queste lenti, facendo parte di svariati gruppi di ottici su facebook, sono incappato in questa discussione:


Ovviamente ho censurato nomi e volti per la privacy. Ma analizziamo i commenti.
  • Il primo le sconsiglia
  • Il secondo contesta il rapporto qualitá/prezzo/pubblicitá
  • Il terzo sembra conoscerle (io non sapevo dove venissero fatte) e ne contesta la pubblicitá
  • Il quarto ...si fa una risata.
  • Il quinto sostiene che non sia l'unica azienda a far lenti in Asia

Cercando una "par condicio" riporto un altro estratto:


In questo caso abbiamo
  • Un loro partner che ne prende le difese
  • Il secondo afferma che il prezzo delle lenti con cui presume vengano confrontate probabilmente é eccessivamente maggiorato
  • Il terzo invece sostiene che si possa invece arrivare al prezzo elevato ma che effettivamente le lenti Steiner non hanno una qualitá eccelsa e consiglia altre lenti sempre del gruppo Steiner. Afferma di far parte del gruppo Steiner per cercare di non perdere tutte quelle persone che comprano online.
  • Sempre il seconod intervenuto torna ad affermare che le lenti paragonate nella pubblicitá non le vende a 1000 euro (in altre varianti 700 euro)
A riguardo mi sono fatto un'idea:
Sono lenti prodotte in cina, a quanto pare a shanghai.
Non fanno risparmiare e si allineano ai prezzi standard.
Spendono molto per la pubblicitá tramite internet e con campagne aggressive atte a mettere fretta nell'acquisto con offerte limitate tipo "Diventa 1 dei 2.000 partecipanti", "posti limitati" "fino ad esaurimento scorte" ecc.

Il mio personalissimo parere é che queste lenti possono anche esser buone ma non le reputo super vantaggiose come vogliono far credere. Inoltre non portano molto alla produzione nel nostro paese: in pratica diamo soldi a tedeschi e cinesi! Come scelta personale, chi mi legge da tempo lo sa: ho deciso di lavorare con Opto-In che produce le lenti in a Verona... ma esistono altre realtá di produzione Italiane.

Fino a che mi sará possibile intendo protrarre la mia lotta a questo marketing aggressivo, cercando di informare e sensibilizzare i lettori del blog. Sono comunque aperto a critiche e commenti da chi unque voglia esprimere (in modo educato) la sua opinione.


Commenti

  1. Devo dire che se è vero che le lenti di occhiali 24 vengono da Singapore, è altrettanto vero che la maggior parte, se non tutte, le aziende di lenti comprano lenti pronte in Cina, forse qualche "media" azienda Italiana le produce ancora, per il resto è tutto made in Cina, solo i trattamenti fanno qui, non prendiamoci in giro, anche le montature ormai le fabbricano in Cina, il problema semmai è un altro, fabbricare in Cina porta risparmi e guadagni solo alle aziende, perché noi alla fine, compresi gli ottici, le paghiamo sempre uguale anche se a loro sono costate meno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non tutte le aziende comprano lenti in cina. In particolare le aziende che producono lenti progressive: le lenti progressive, in particolar modo le ultime generazioni con tecnologia freeform, necessitano lavorazioni piuttosto accurate che diventano una lama a doppio taglio: se i parametri non sono presi correttamente o l'occhiale non é utilizzato come dal progetto iniziale diventano piú scomode!

      Mentirei se dicessi che le lenti Zeiss o le Essilor sono made in cina perché non so esattamente dove vengano prodotte: si tratta di multinazionali cosí grandi che la produzione é distribuita su piú stabilimenti distribuiti su tutto il mondo.

      Di Opto-in ho visitato i laboratori e posso assicurarti che lavorano in Italia. L'azienda é piccola rispetto ai grandi produttori ma le macchine che usano sono della shamir, che se non erro é medio-orientale (piú arabi che cinesi... ma la mia conoscenza geografica é grossolana) e ha pure una sua linea di lenti.

      Voglio spezzare una lancia a favore della Cina: non é che tutto quello che viene da li sia fatto male! Come ogni cosa gli oggetti economici son fatti male e quelli costosi sono migliori! É piuttosto raro che avvenga il contrario.

      Stesso discorso vale per le montature: é stupefacente quante aziende producano ancora in Italia. Ne é un esempio la look che fa tutto in 2 stabilimenti , uno poco sopra Belluno e l'altro nella valle di Cadore.

      Colossi come Luxottica invece ha mantenuto il 40% della produzione in italia. Il 50% in Asia e il restante sparso per il mondo. La luxottica forse é quella che ci marcia un po' sopra: negli anni ho visto la qualitá degli occhiali variare: ho un Rayban Wayfarer che ha ormai 10 anni: é in acetato di cellulosa e le aste sono animate. L'ho maltrattato e ha subito solo qualche graffio! Quelli che fanno adesso non so esattamente in che materiale siano ma ho notato che sono piú leggeri e le aste non sono animate e resistono particolarmente al calore rendendo difficili le regolazioni. Questo cambio di materiali mi ha un po' spiazzato e deluso.

      Gli occhiali economici prodotti da Sunoptic o Centrostyle sono decisamente prodotti in qualche parte dell'asia. Costano poco e valgono poco... ma offrono comunque la possibilitá di avere degli occhiali anche ai meno abbienti.

      Parlando di lenti in vetro: quasi tutto il vetro che troviamo montato negli occhiali da sole é prodotto in italia da Barberini... che é una multinazionale e ha cave sparse in tutto il mondo per reperire le materie prime.

      Altre aziende forniscono prodotti piú economici di luxottica ma di eguale pregio come marca: Sto parlando di Police o Swaroski... entrambi prodotti in asia. Idem per i tedeschi Eschenbach che offrono occhiali in titanio a prezzi bassi. Nota: il titanio non é tutto uguale! Quelli piú costosi costano veramente parecchio!

      Conosco anche ditte italiane che fanno occhiali economici (quelle stanno sparendo) ma di discreta qualitá. Risparmiano usando lastre di acetato monocromatico e verniciando gli occhiali in un secondo momento.

      Quindi non farei di tutta un'erba un fascio.
      Molte aziende nel campo dell'ottica lavorano bene e producono in Italia. Ad esempio i Vasuma sono svedesi ma il 90% della produzione é in Italia!

      Attenzione che costi elevati vuol dire maggiore qualitá... ma non é detto che la maggiore qualitá renda un occhiale piú durevole! Ci sono occhiali di design che costano anche 500 euro... lenti escluse! In questo caso si parla di occhiali di lusso e quel che si paga oltre alla manifattura meticolosa é il design e l'unicitá (Se non ricordo male Massaro fa solo un centinaio di pezzi per modello/colore).

      Riassumendo:
      -se costa poco la qualitá é bassa
      -se costa tanto la qualitá é alta
      -se costa tantissimo la qualitá é alta e ho un prodotto unico

      Ed é un paragone che vale per tutto.

      Quello che contesto a occhiali24 é il marketing: lo spacciare prodotti economici paragonandoli a prodotti di fascia altissima.

      Elimina
    2. Buonasera, stamane sono stato da un ottico partner di "Occhiali24" in Sardegna, dopo un esame della vista (ho una ipermetropia di 4.50/4.75 e diceva addizione +1.5) mi ha proposto della Steiner DSI 1.74 a € 750 anziché € 999 del listino.
      Invece l'ottico del mio paese mi richiese € 950 per le Essilor XSeries 1.74 con trattamento Crizal.
      Entrambi con montatura inclusa nel prezzo.
      Secondo lei, in conseguenza di quanto esposto, posso fidarmi del prezzo propostomi per le lenti Essilor?

      Elimina
    3. Buonasera, secondo me dipende molto dall'onestà dell'ottico. Mi sono arrivati gli occhiali progressivi e fotocromatici prenotati su Occhiali24 dopo visita da ottico convenzionato. Montatura compresa ho pagato 259,50 euro. L'ottico ha onestamente applicato lo sconto del 50% sulle lenti e con la montatura gratuita del valore di 80 euro. Complimenti ad Occhiali24. Sevizio eccezionale. Avevo già occhiali progressivi e con i nuovi ci vedo ancora meglio.

      Elimina
    4. Buonasera, la ringrazio per la sua testimonianza.
      Sono felice che si sia trovato bene con le Steiner; vorrei peró fare un paio di considerazioni: si parla di onestá dell'ottico, che ha onestamente applicato lo sconto del 50%. Potrebbe sembrare che sia disonesto non applicare uno sconto del 50%... ma se facessi un onesto sconto del 50% sulle progressive io fallirei.

      Fallirei per il semplice motivo che dai prezzi di listino, applicando un tale sconto, sarei in perdita. Quindi devo pensare che le lenti in questione abbiano comunque un ricarico sufficiente a mantenere un affitto, pagare le bollette e il personale del negozio.

      Paragonare una lente svenduta (perché con un 50% di sconto si parla di svendita) ad una lente piu costosa puó essere fuorviante.

      Anche nel mio negozio ho i progressivi a 200 euro. Ma sono cosciente che il prodotto a quella cifra non ha le stesse caratteristiche dei prodotti piú costosi.
      Poi dipende da chi le indossa, dalla sua sensibilitá, e dalle abitudini: ci sono persone che vedono bene con qualunque tipo di lente gli si metta davanti e persone con sistemi visivi molto rigidi che mal digeriscono anche la minima variazione (incluso il passaggio da una multifocale base ad una customizzata).

      Elimina
  2. Anche io sono rimasto vittima della pubblicità ingannevole di Occhiali 24. Avevo ricevute diverse email che mi proponevano occhiali progressivi di ultima generazione tecnologia tedesca Steiner a 336 euro con avviso che offerta era limitata alle prime 2000 iscrizioni. Stranamente tale limitazione è presente sul loro sito da anni e mi è stata ripetuta anche nelle email ricevute da mesi e compariva in altri siti come annuncio pubblicitario. Affermano di potere praticare tale prezzo basso per la eliminazione di intermediari. La condizione per ottenere il prezzo promesso era quella di prendere appuntamento con un ottico vicino tramite loro. La pubblicità faceva vedere un macchinario complesso per l'adattamento preciso delle lenti. Ci sono caduto,. Ho ottenuto l'appuntamento da loro via email e telefonica anche con email per ricordarmi il giorno dell'appuntamento e raccomandazione di consegnare all'ottico dette email Detto ottico, il quale non aveva l'apparecchio reclamizzato, ha ritirato le email di occhiali 24 e mi ha fatto pagare l'occhiale progressivo ben 856 euro, di più di quanto mi era stato chiesto da un ottico con lenti Zeiss!!!. Mi ha detto addirittura di avermi applicato lo sconto di 200 euro previsto da Occhiali 24!!!! Trattasi di una evidente pubblicità ingannevole per il consumatore e per la concorrenza. Sono un avvocato e magistrato onorario per cui, avendo le conoscenze necessarie, promuoverò tutte le azioni legali possibili contro questa pubblicità aggressiva e non veritiera di Occhiali 24. Ho tardivamente visto che sono censurati da molte recensioni negative. Prof. Avv. Antonio Bellesi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La ringrazio della sua testimonianza. Son cose che avvengono, purtroppo, dagli anni 90: quando é partita una sorta di "guerra sul prezzo". Oggi siamo al culmine di queste situazioni e ci rimettono sia ottici che perdono di prestigio che i clienti che si aspettano una cosa e ne ottengono un'altra.

      Credo che le associuazioni di categoria siano giá attive... purtroppo temo si vedano le mani legate dal fatto che queste attivitá hanno sedi all'estero.

      Elimina
  3. Buonasera, stamane sono stato da un ottico partner di "Occhiali24" in Sardegna, dopo un esame della vista (ho una ipermetropia di 4.50/4.75 e diceva addizione +1.5) mi ha proposto della Steiner DSI 1.74 a € 750 anziché € 999 del listino.
    Invece l'ottico del mio paese mi richiese € 950 per le Essilor XSeries 1.74 con trattamento Crizal.
    Entrambi con montatura inclusa nel prezzo.
    Secondo lei, in conseguenza di quanto esposto, posso fidarmi del prezzo propostomi per le lenti Essilor?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come accennavo non possiedo questa linea e quindi non posso esprimermi sulla qualitá. É una ditta che non riesco ad apprezzare a causa delle scelte di marketing: pubblicitá di confronto prezzi su prodotti "alla pari" senza peró specificare da dove abbiano preso questi prezzi e cosa stiano confrontando.

      Con un indice refrattivo elevato la vita media dei trattamenti anti-riflesso si riduce: raramente ho visto superare i 2 anni. La essilor fa un ottimo trattamento abbastanza duraturo. Il top dei trattamenti, a mio parere personale, lo fanno i giapponesi: Seiko e Tokai.

      Visto l'indice refrattivo e il potere si puó optare anche per queste steiner in quanto, dopo due anni, potrebbe comunque rendersi necessario rifare le lenti.

      Una coppia di lenti sartoriali opto-in 1,74 (prodotte fisicamente a San Giovanni Lupatoto, Verona) costerebbe di listino 730 euro.

      Le varilux x series hanno prezzi di listino che oscillano da 946 a 1056 euro alla coppia. Tali oscillazioni sono in funzione delle tecnologie utilizzate. Purtroppo le aziende sono un po'cripriche sulle informazioni (anche per proteggere i brevetti) ma in linea di massima si puó affermare che piú costano e meglio funzionano.

      Le lenti di opto in che ho portato come esempio sono sartoriali tanto quanto quelle della essilor... ma non sono al pari alle Essilor x. Geometricamente parlando dovrebbero essere paragonabili alla serie "e" che costano tra 800 e 840 al pubblico.

      Questo per dire come due lenti, entrambe sartoriali che tengono conto di molti parametri non é detto che siano uguali!

      Elimina
    2. Si ha ragione, sembra prevalere la regola del più spendi e più ottieni, non c'è che dire, penso ordinerò le X Seriers (reputo non si vada in rovina per 950€ se si aveva preventivato un budget di 800€) anche perché facendo il fotografo mi serve una lente molto tecnologica, infatti passo in continuazione (anche tutto il giorno) dall'osservazione del soggetto posto a distanza medio/alta alla lettura dei comandi e dei display della fotocamera, posti a distanza ravvicinata.
      Tornando alle Steiner reputo non convengano, avendo lo stesso prezzo delle Essilor E Series, non ha senso giocare una scommessa a parità di prezzo

      Elimina
    3. Un ultimo parere Sig. Gieri, un amico ha comprato un paio di occhiali con lenti progressive in un negozio a marchio Auchan (gestito da Salmoiraghi e Viganò ho scoperto su internet), presente nella omonima galleria commerciale di una città in Sardegna. Ha pagato circa 500€ per questi occhiali 100% Ray-Ban, con lenti griffate con logo, ma non gli è stata descritta la bontà tecnica delle lenti, solo detto che sono "hd".
      Io da ignorante nel settore mi ho fatto l'idea che le le vendite in questa catene di negozi siano alquanto antiprofessionali e comunque non siano più chiare di quelle che troviamo su internet… per queste lenti a marchio Ray-Ban zero informazioni, per loro sono ottime e basta, magari a loro interessa fare fuori articoli datati e basta.
      ps: mi sono informato e lo stesso occhiale in negozio a brand Salmoiraghi e Viganò (nella stessa galleria commerciale a 50mt!!) costa circa 650€, differenza le montature appartengono ad una collezione attuale e non passata, info sulle lenti sempre molto evasive e imprecise.

      Elimina
    4. Sulle x series: ottime lenti.
      Metti comunque in conto che avrai bisogno di un po' di adattamento/addestramento iniziale in quanto passi da una condizione semplice (monofocale) ad una piú complessa (multifocale).

      Sulle steiner ho sentito parlarne sia bene che male. Secondo me la differenza la fa l'ottico (quindi se ne trovate uno con cui vi trovate bene affidatevi a lui).

      La Luxottica, con le lenti rayban spinge piú sulla firma che sulla tecnologia... questo non significa che siano lenti di bassa qualitá. Nomignoli come "HD" servono a semplificare concetti e renderle piú appetibili per il pubblico. Purtroppo chi é nel settore si trova con sigle che indicano poco dal punto di vista tecnico e generano confusione...

      Sulle vendite di articoli datati: rayban ha alcuni modelli di punta che ha sempre prodotto e continua a produrre. Non é detto che l'occhiale fosse particolarmente datato. Anche nel mio negozio se ne trovano di piú costosi e di meno e di ogni datazione. I problemi nascono sui modelli "non classici" alcuni rimangono in produzione per qualche anno... altri solo per poche stagioni... e quando si guasta qualcosa si rischia che la luxottica non abbia il ricambio a disposizione.

      Luxottica ha parecchie quote di Salmoiraghi&Viganó e come politica interna Luxottica vende i suoi prodotti a prezzo pieno (siete mai stati in un negozio Rayban o Oakley? Io no. Di sicuro hanno una scelta molto ampia, ma pare non facciano alcuno sconto.)

      Rayban, come marchio, vive della propria reputazione. Sono in effetti i primi ad inserire la protezione UV negli occhiali da sole. Attualmente molte persone entrano in negozio dicendomi "voglio i rayban perché hanno le lenti migliori". Hanno buone lenti... ma quelle di Barberini sono meglio! Barberini produce le lenti per la Rayban, ma usa tecnologie "standard"... per la sua linea invece usa tutti i brevetti piú recenti per migliorare le performance dellle lenti.

      Elimina
    5. Buonasera, ho trovato un rivenditore di lenti Opto.in nella mia provincia, spinto dai suoi post, il listino me lo ha già detto lei (730euro), mi chiedevo se un ipotetico sconto cliente fosse similare a quello del rivenditore Essilor (circa 10%) o se abbiamo margini più sensibili...

      Elimina
    6. Lo sconto non dipende dalla lente ma dal negoziante, quindi non me la sento di darti cifre.

      I margini sono simili ma le lenti hanno un costo giá leggermente minore rispetto ai marchi piú blasonati... un risparmio ci dovrebbe essere.

      Elimina
  4. Buonasera, tempo fa ho chiesto un appuntamento con un ottico della mia città convenzionato con Occhiali24. Dopo 2 settimane ho ritirato gli occhiali progressivi e fotocromatici per il costo di 259,50 euro, meno della metà di quelli che avevo pagato 2 anni fa e senza lenti fotocromatiche - 600 euro. Ci vedo benissimo e tutto è secondo le aspettative. Il prezzo dell'occhiale completo era di 599 euro al quale è stato applicato lo sconto del 50% sulle lenti e 80 euro per la montatura gratuita. Tutto perfetto. Mi sono trovato benissimo. Complimenti ad Occhiali24.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento risulta essere molto simile ad uno datato 22 ottobre 2019 delle ore 20:19
      Stessa data, stesso profilo, orario diverso.

      Il che mi fa pensare che sia scritto da un partner stesso di occhiali 24. Qualcuno dice che pensare male é si sbagliato, ma il piú delle volte ci si azzecca!

      Personalmente non voglio pensare male ma immaginare che sia un entusiasta di occhiali24.

      Come accennato nel precedente commento (e come scrivo sempre nei post) non esistono lenti migliori in assoluto. Con le lenti si entra in un campo delicato che é la soggettivitá.

      Io stesso ho degli occhiali progressivi in promozione a 200 euro: vanno bene per tutti? No. Sono uguali alle lenti da 700 euro? Nemmeno.

      Mediamente chi passa da una lente progressiva di ultima generazione ad una piú semplice lo percepisce.... ma non é detto!

      E ci sono persone che sono abituate a quella particolare geometria "economica" e che potrebbero trovarsi in difficoltá con lenti con meno aberrazioni!

      Eticamente parlando cerco di non alimentare un mercato del made in cina (per quanto mi sia possibile) informarmi sulla effettiva provenienza dei prodotti. Sottolineo la parola ETICAMENTE: non perche il made in cina sia fatto male... Ma i diritti dei lavoratori sono spesso ignorati per abbassare i costi. Inoltre, se posso, preferisco far lavorare le realtá locali.

      Questo non vuol dire che lei debba sentirsi in colpa perché il prodotto non é equo-solidale. Sono scelte. Economiche. Sociali. Personali. E nessuno é un santo, nemmeno io: se lo fossi dovrei esser vegano, mangiare solo cio che produco nel mio orto, non consumare benzina per muovermi o gas per riscaldarmi e dovrei indossare abiti fatti di fibre vegetali. ;)

      Elimina
  5. Ho acquistato un paio di occhiali da un ottico di OCCHIALI24.IT. Non l'avessi mai fatto: lenti sbagliate che non posso utilizzare. Non hanno intenzione di rimborsarmi o di sostituirmi le lenti. Sono dei truffatori!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sembra molto strano. In definitiva l'ottico è responsabile delle lenti che fornisce indipendentemente da dove le abbia prese. Per cui è l'ottico che si dovrebbe preoccupare di fare rifare le lenti.
      Io ribadisco la mia eccellente esperienza; dopo alcuni mesi posso dire che gli occhiali sono perfetti. Il tutto ad un prezzo meno della metà di altri occhiali acquistati in precedenza con lenti Rodenstock e che hanno uno spessore quasi doppio. Per me Occhiali24 e le lenti Steiner sono state un'ottima scelta. Anche alcuni dei miei colleghi sono andati dallo stesso ottico per usufruire della promozione.

      Elimina
    2. Di sicuro "unknown" ha espresso un commento forte e si schiera contro Occhiali24. Emiliano, d'altra parte risponde difendendo a spada tratta. Da un lato si percepisce delusione, dall'altro soddisfazione.

      Personalmente ritengo che la differenza sulla funzionalitá, non stia nel prodotto in se, ma nelle prescrizioni e nell'ottico che le applica. Vi sono situazioni in cui l'ottico propone prodotti altamente tecnologici dove non vi é necessitá; vi sono casi invece in cui queste tecnologie sulle lenti sono necessarie. Come dice Emiliano: i colleghi sono andati dallo stesso ottico.

      Riguardo le lenti Rodentstock non le ho, ma ne sento sempre parlare bene... La questione spessore puó essere in funzione anche di diottrie, forma della montatura ed altri fattori.

      Riguardo rimborsi o meno dipende da ottico a ottico: se avete dubbi sulle garanzie di adattamento parlatene prima. Ho onotato che spesso affiliarsi a gruppi come occhiali 24 é una scelta fatta da ottici che si trovano in difficoltá (o temono di trovarsi in difficoltá) e stanno perdendo clienti; del resto stiamo vivendo anche grossi mutamenti del mercato e vi é un aumento dei concorrenti e una diversa distribuzione delle spese. La torta é sempre quella ma le fette diventano piú sottili.

      Personalmente preferisco mantenere delle scelte che per me sono piú etiche che pratiche, cercando di fornirmi con prodotti piú made in italy che con quelli provenienti dall'estero (in particolari da posti dove abbattono i costi spremendo gli operai). Inoltre se compriamo tutto made in cina finiremo per smettere di lavorare in Italia... e poi a chi li mandano i curriculum i ragazzi? Ad amazon per farsi assumere come corrieri? Ai call center? Come venditori porta a porta? ...a riguardo di queste ultime due opzioni guardatevi il film "tutta la vita davanti": é illuminante.

      Elimina
    3. Non allarghiamo il discorso su argomenti che nulla hanno a che fare con le lenti ed occhiali. Staremmo a parlare per ore senza trovare un punto d'incontro. Comunque anche il leader mondiale degli occhiali, peraltro italiano, ha la metà della produzione in Asia.

      Elimina
    4. Riguardo al leder mondiale c'é anche da dire che ha metá della vendita in Asia. Per nostra fortuna il 40% della produzione é in italia e rimanente 10% sparso nel mondo (dati forniti direttamente da Luxottica).

      Riguardo l'allargare il discorso su questioni etiche e su dove sono prodotti lenti e occhiali non era mia intenzione puntare il dito sullo sfruttamento della manodopera asiatica... Anche perché dovremmo fare a meno di tutta l'elettronica senza la Cina: non ho memoria di un prodotto elettronico che non riportasse la fatidica scritta "made in Cina".

      Al di la del cercare il piú possibile il prodotto fatto in italia, quello che non mi piace molto di occhiali24 é la pubblicitá aggressiva, atta a screditare gli altri come truffatori che vi fanno pagare di piú.
      Certo, ci sono anche quelli che vendono lenti di fascia bassa facendole pagare come lenti di fascia alta. Come ci sono lenti di fascia alta che vengono efettivamente svendute.

      Quello che conta, al di la del prodotto in se, secondo me é l'ottico; perché anche le lenti piú tecnologiche, se montate male, non funzioneranno (e viceversa).
      Anche riguardo le garanzie di adattamento dipende dalla politica del negozio: meglio chiedere prima.

      Elimina
  6. Mi sono recato dall'ottico cui sono stato indirizzato da Occhiali 24/Steiner Vision, al quale ho richiesto “gli occhiali progressivi STEINER-Vision con campo visivo più ampio del 30%, che includono l'antiriflesso, la nanosigillatura e il rivestimento DuraMaxx+ +” vale a dire le migliori dell' offerta presente in innumerevoli siti internet, e di cui alla pubblicità inviatami con moltissime email Essa prevedeva un costo di euro 336,00 oltre, nel mio caso, un ulteriore sconto del 20% dietro consegna di una vecchia montatura, che ho consegnato. Mi è stato fatto pagare, con somma sorpresa, un costo complessivo di euro 859,20 e mi è stata data una banalissima montatura di plastica. A fronte del mio reclamo mi è stato scritto che mi erano state fornite lenti Steiner DSI (sigla incomprensibile), non presenti nella pubblicità e di qualità superiore. a quella da 336,00 euro.
    Invero tali lenti posseggono esattamente gli stessi asseriti pregi. Non mi è stato infatti specificato in cosa consisterebbe tale preminenza dal momento che le lenti a 336,00 euro sono paragonate addirittura alle Zeiss, in quanto tedesche.. Dai commenti letti apprendo che invece sono fabbricate in Cina. Le fatture inviate dalla Società attribuiscono per giunta alle lenti Steiner DSI un prezzo di euro 699,00 inferiore a quello pagato che peraltro integrano con il costo di altre due lenti “Lens D progressive tipo: RSS-602606-ARUS” per € 150 ciascuna mai acquistate. Giova marcatamente sottolineare che questa ultima tipologia (sconosciuta) di lenti non compare in alcuna pubblicità di Occhiali 24/ Steiner Vision, ove si fa riferimento soltanto alla a loro dire prestigiosa marca Steiner E’ incontestabile che Occhiali24 e Steiner Vision sono due facce della stessa medaglia. E' altrettanto inconcepibile che Occhiali 24 presenti nel mondo internet una martellante pubblicità che offre sempre nuove offerte affermando che sono a a scadenze ma viceversa continuamente ripresentate all'infinito, sotto varie forme e per giunta con nuovi sconti legati ultimamente all'età anagrafica..Se si visita il sito Steiner si viene reindirizzati ad Occhiali24 che per accedere all'offerta vi chiede di prendere tramite la società un appuntamento con un ottico che rappresenta tale società la quale infatti emette poi la fattura. La mia è stata una esperienza assolutamente negativa. e considero ingannevole la pubblicità diffusa da Occhiali24. Sconsiglio vivamente di acquistare occhiali tramite Occhiali24. Non vi è certezza né della qualità né del prezzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi scusi, una curiosità. Ma prima di ordinare gli occhiali non le hanno detto il prezzo? Vista la differenza di prezzo, io non li avrei ordinati.

      Elimina
    2. No. Soltanto alla fine, adducendo che trattavasi di quelle migliori disponibili nella gamma Occhiali24. Tornato a casa rilessi la pubblicità su vari siti e nelle mie email delle progressive Steiner/Occhiali24, del perché, ivi specificato, esse venissero offerte ad un prezzo di gran lunga inferiore a quello di mercato par ad 800,00 euro e mi resi conto che le progressive Occhiali24/Steiner tariffa Flat 336,00 euro erano reclamizzate come il top insuperabile della serie, con qualità identiche a quelle che avevo pagate 859,00 euro. Vedansi il link https://www.occhiali24.it/offerte/tariffa-flat-progressivi?hsCtaTracking=fa6400ab-971c-4f07-8e27-d65f7ebd1920%7C58cb9a02-fa86-4eb6-b8f8-6c366d6cb45a
      se non l'hanno cancellato ; ma ve ne sono moltissimi altri ove si parla di progressive di alta gamma, trenta per cento di campo visivo in più, sottili, eccezionale trattamento anti riflesso ecc. Ad un prezzo leggermente superiori altri ottici mi avevano offerto Zeiss o Rodenstock autenticamente tedesche. Mi ero rivolto ad Occhiali24 per risparmiare ottenendo il prodotto di alta gamma di cui sopra. Mi fu detto che quelle acquistate erano di qualità identica se non superiore alle succitate, proprio come scritto nella pubblicità internet di Occhiali24. L'ottico è stato persona gentilissima ma che agiva come rappresentante di Occhiali24 che infatti ha redatto la fattura. Lo consiglio e raccomando ma NON PER COMPRARE OCCHIALI24./Steiner.

      Elimina
    3. Buona sera, per quanto gentile fosse ritengo che l'ottico avrebbe dovuto comunque comunicarle l'importo prima di ordinare le lenti.

      Come in ogni battaglia ci sono entrambi gli schieramenti: chi le difende e chi le attacca... e ho cercato di dare voce a entrambe le parti.

      Personalmente mi schiero contro per le scelte di marketing aggressivo, fatto di proposte fino ad esaurimento scorte (che non le esauriscono mai) e limitate nel tempo (che rinnovano continuamente)...

      Poi ripeto: al di la dei marchi delle lenti, degli occhiali e delle catene, suggerisco di cercare e "sposare" un ottico di cui vi possiate fidare.

      Elimina
  7. Premesso che occhiali24 mi è stato proposto dall'ottico, ritengo che l'offerta commerciale e le condizioni di recesso di occhiali24 siano poco chiare. Facendo l'accesso in negozio non mi è stata applicata la stessa tariffa del sito, e via mail ne ho ricevuto una ulteriore che mi avrebbe fatto risparmiare ancora molti soldi. Ho contattato diverse volte sia l'ottico che il servizio clienti senza ottenere nulla e mi sono vista costretta a fare richiesta di annullare l'ordine. In seguito occhiali24 non mi ha risposto ma ho solo autorizzato l'offerta presente sul sito all'ottico. Sarebbe opportuno fare scegliere al cliente tutte le possibili soluzioni economiche e richiedere agli ottici di fornire informazioni circa le diverse politiche applicate in caso di accesso direttamente in negozio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno.
      Non mi é chiaro come abbia contattato l'ottico: si presuppone vi sia un negozio fisico per la vendita di un occhiale progressivo, sia per la rilevazione delle centrature che per la consegna... Quando dice "facendo l'accesso in negozio" mi viene da presupporre che sia un negozio on-line o ho presupposto male io?

      Ad ogni modo trovo le offerte sono poco chiare: su una pagina ne mettono alcune, su una pubblicitá ne riportano altre, i link sono confusi.

      Al di la di occhiali 24, il compito dell'ottico, secondo me, é guidare le persone ad una scelta consapevole e coerente con le proprie ametropie. Concordo dunque con ció che affermi con una piccola differenza: non parlerei di tutte le possibili soluzioni economiche perché sono veramente tante e si rischia di fare confusione (vedi occhiali 24): mi atterrei a un range di alcune opzioni da valutare caso per caso: ad esempio, a mio parere, di fronte ad una ametropia di 0,25 é insensato valutare lenti ad alto indice refrattivo (piú delicate e costose) e andrebbero escluse a priori dalla valutazione.

      Elimina
    2. Occhiali24 inonda i siti internet e le email di una pubblicità non solo confusa ma anche tale da trarre in inganno per le modalità con con viene proposta e riproposta con modalità molto discutibili. Infine l'ottico è sempre scelto, appuntamento compreso, da Occhiali24.,

      Elimina
    3. Ogni volta che leggo l'abbreviazione Avv. sulle mail di avviso del blog mi viene un colpo: comincio a pensare se ho offeso qualcuno o mi abbiano fatto causa per qualcosa che ho detto o é stata mal interpretata.

      Panico iniziale a parte mi trova d'accordo: sono anche io contrario a questo genere di pubblicitá aggressiva che sembra piú simile a quelle delle tariffe telefoniche.
      L'occhiale da vista, anche se é visto come accessorio, é una vera e propria protesi; va ricordato che si tratta di un dispositivo medico.

      Elimina

Posta un commento