3 modi di scegliere gli occhiali.

Parlo spesso di optometria, prevenzione e sistema visivo.

Ho comunque un negozio e non posso sottovalutare la vendita degli occhiali.

Uno dei problemi che devo affrontare quotidianamente é la scelta dell'occhiale sotto il profilo estetico. 

Essendo l'estetica una variabile molto soggettiva (escludendo quindi le parti puramente tecniche ed economiche) ho voluto isolare ben 3 linee di pensiero utili per scegliere un occhiale.

Moda

É quello che ci propone il mercato. Sono scelte fatte da stilisti e designer. Non sempre corrispondono a scelte pratiche o che stanno bene a tutti. Rappresentano peró la maggior parte dell'offerta nei negozi... la quale spesso corrisponde alla maggior parte delle richieste da parte degli utenti. Chi sceglie principalmente questa strada per la scelta di un occhiale é una persona attenta alle tendenze e ha idee chiare su ció che vuole.

Forma

Ci sono molte guide che spiegano come scegliere gli occhiali in base alla forma del viso. Luxottica stessa propone dei corsi on-line (che ovviamente ho giá frequentato) per istruirli i propri concessionari a guidare nella scelta dell'occhiale. Le geometrie vengono scelte in base al viso del portatore: se é squadrato si consigliano forme tonde, se é arrotondato quelle squadrate ecc. In genere gli occhiali vengono scelti per esaltare o mascherare determinati tratti del viso.
Le persone attente alla forma sono spesso equilibrate e prediligono la ricerca dell'armonia delle forme ad altri fattori.

Stile

Che immagine voglio dare? Questa é la domanda fondamentale.
Serioso, sexy, severo, aggressivo, allegro, folle e frivolo sono solo alcuni temi su cui si puó giocare.
Volete un esempio?
Scegliete un aggettivo, un personaggio a cui calza e guardate gli occhiali che porta.
Osservate come cambia Kate McKinnon mentre insegna economia e nel ruolo Holtzmann in Ghostbusters.
Chi si basa sullo stile cerca un allineamento all'ambiente in cui vive con meno influenze relative  dalla moda del momento.

Commenti