Non solo Transitions per le lenti fotocromatiche.


Ho trovato questo sito che riporta un riassunto delle lenti fotocromatiche e relative caratteristiche.


Il sito é in inglese ma quella che segue é la traduzione in italiano fatta da me e a cui ho aggiunto i miei commenti evidenziati in giallo.

Transitions Signature VII, Xctractive and Vantage

Ideali per avere lenti completamente trasparenti in interni, le Transitions Signature VII offrono una velocità di dissolvenza elevata e sono adatti a qualsiasi età, compresi i bambini. Sono disponibili in grigio, marrone e verde grafite, zaffiro, ambra, ametista e smeraldo. Le lenti Transition XTRActive, disponibili anche in grigio, marrone e verde grafite, sono esterne più scure per proteggere dal sole. Le lenti XTRActive sono leggermente colorate all'interno e si scuriscono dietro il parabrezza di un'auto. Le lenti Transitions Vantage Gray aiutano a ridurre il riverbero della luce grazie al firlto polarizzato esterna. Tali lenti rimangono un scure all'interno e non sono idonee alla guida notturna. Non viene fatta menzione delle lenti Transitions con specchiatura, introdotte nel 2017. Transitions é un marchio di proprietá della Essilor ma viene utilizzato anche da altre linee di lenti.

Hoya Semnsity  and Sensity Shine

Le lenti Sensity Dark di HOYA si scuriscono di più all'aperto, si attivano dietro il parabrezza dell'auto e si tornano chiare in assenza del sole. Sono disponibili in tre colori: marrone bronzo, grigio argento e verde smeraldo. Le lenti Sensity Shine si attivano dietro il parabrezza dell'auto e hanno rivestimenti specchiati; sono disponibili in marrone, grigio e verde per abbinare le tendenze della moda e fornire chiarezza e contrasto. Non molto differenti dalla gamma offerta da Transitions.

Signet Armorlite Kodak Photoviews

Disponibile in grigio e marrone (eccetto il trifocale 7 × 28, disponibile solo in grigio), i PhotoViews di KODAK sono disponibili in (segue un elenco, in ordine sparso, di geometrie monofocali e progressive su cui puó essere fatto il trattamento Photoviews) Digital Uncut in KODAK Unique and Unique HD Progressives, KODAK Precise and Precise Short Digital Progressive, KODAK Precise PB and Precise Short PB Progressive, DirecTek and DirecTek Short Progressive, Navigator FBS and Navigator Short FBS Progressive, Crossbows Custom V Progressive, Crossbows Custom U Progressive, Crossbows Basic Progressive, Crossbows Junior Progressive, KODAK Digital Single Vision and Crossbows Custom SV, tutti in resina standard e policarbonato. É lenti la prima volta che sento nominare queste lenti. L'unico indizio é Kodak e pare siano vendute solo (ma potrei sbagliare) in America e Gran Bretagna. L'elenco riportato sembra un copia e incolla un po'confuso.

VISION EASE “NO COMPROMISE”

Le lenti fotocromatiche "No Compromise" di Vision Ease bloccano il 91% della luce blu all'esterno, il 43% della luce blu all'interno e sono disponibili in grigio e marrone. Le lenti fotocromatiche Vision Ease sono disponibili in vari stili tra cui SFSV, bifocali, trifocali e progressive. Secondo Vision Ease, le lenti sono più chiare al 2,5% in interni e il 7,3% più scuri di quelli di un marchio leader e presentano un'attivazione e una dissolvenza più veloci.
Altra marca a me completamentea me ignota e che non mi pare sia presente in italia. Vista la percentuale di trasparenza che raggiunge questa lente non credo che sia adatta a bloccare la luce blu.

Younger's Nupolar Infinite Gray

Disponibili in policarbonato monoscocca, le lenti NuPolar Infinite Grey offrono un'ampia gamma di trasmissione della luce, con l'oscurità controllata da una nuova tecnologia fotocromatica sensibile ai raggi UV. Ideale per i pazienti che desiderano una lente da sole Rx polarizzata ad alta efficienza in grado di funzionare senza problemi dall'ombreggiatura alla luce solare, NuPolar Infinite Gray fornisce circa il 35% di trasmittanza in ambienti a bassa emissione di raggi UV a circa il 9% in ambienti molto luminosi e riflettenti. Si tratta di una lente polarizzata che rimane sempre scura, anche in ambienti chiusi. Diventa piú scura in presenza di raggi UV. Ottima quindi in auto, ma vietata nella guida notturna. Anche in questo caso é la prima volta che sento parlare di questa linea di lenti.


Rodenstock Colormatic IQ

Disponibile nella visione singola e nelle lenti progressive di Elevate Digital Optics, la linea fotocromatica ColorMatic IQ di Rodenstock offre lenti ad alta luminosità, chiare, con basso assorbimento di base, protezione UV 400 e filtrazione 100% UVA e UVB. Disponibile sa nelle monofocali che progressive Rodenstock, Colormatic IQ è disponibile nei materiali 1.54, 1.60, 1.60 sole e 1.67 . Disponibili in grigio e marrone; in verde solo su lenti 1.60 Qua l'elenco é carente. Un po'come tutte le lenti di solito i trattamenti fotocromatici sono disponibili su quasi tutti i materiali e geometrie. Non essendo distributore Rodenstock non posso peró confermarlo

Zeiss Photofusion

Le nuovissime lenti PhotoFusion di Carl Zeiss Vision sono disponibili in extra grey, verde e blu in tutti i modelli ZEISS e-Syncrony Freeform in policarbonato, 1,67, 1,60 e 1,50 Le lenti PhotoFusion offrono la praticità di un rapido oscuramento e dissolvenza. Hanno scordato di dire che esiste anche nei classici colori marrone e grigio. Il trattamento é disponibile su quasi tutti i materiali e quasi tutte le geometrie.

VSP Optics Sunsync Drive XT

Questa nuova lente extra active, light-reactiv diventa più scura e rimane scura nell'auto. SunSync Drive XT offre protezione UV al 100% e filtrazione della luce blu mirata ed è disponibile in grigio o marrone in Unity Single Vision di VSP, Unity Progressives ed Ethos Progressives. Le lenti SunTync Drive XT hanno una garanzia di soddisfazione di un anno al 100% per i membri di VSP. Anche in questo caso questo produttore non distribuisce in Italia.

Conclusioni

Avrete notato che alcune delle marche citate non sono commercializzate in Italia. Abbiamo comunque a disposizione una gamma piuttosto completa di proposte. Non vengono menzionate nell'articolo i trattamenti per le lenti in vetro, per le quali viene svolta meno ricerca; é una scelta delle aziende in funzione dei volumi di vendita maggiori delle lenti infrangibili. I trattamenti fotocromatici per lenti infrangibili sono disponibili su tutti gli indici refrattivi ad esclusione, per motivi tecnici, dell'indice 1,74. Con refrattivitá elevata e trattamenti Transitions conosco solo le lenti della tokai (indice 1,76).

Avrete notatoi che tutte le lenti fotocromatiche  bloccano la luce blu; questo é dovuto al fatto che anche quando la colorazione non é attivata la lente non risulta totalmente trasparente.
Lo potete notare appoggiandola su un foglio bianco. A differenza delle lenti che sono selettive solo sulla luce blu il colore residuo delle fotocromatiche non risulta giallo ma sará una variante piú chiara del colore raggiunto con fotocromatismo attivo (spero sia chiaro, ammetto che si tratta di un giro di parole un po'contorto).

Commenti

  1. Buongiorno, possiedo un paio di occhiali con lenti Hoya Sensity. Ho scelto questa tecnologia per seguire il mio stile di vita ch'è varia dall'ufficio a momenti all'aria aperta (in pieno sole) durante la settimana, fino ai weekend in mezzo alla natura o tra le mura di casa. Vorrei interessarmi all'evoluzione delle mie attuali lenti e cioè passare alle Hoya Sensity Dark. Ho qualche dubbio, non sulla qualità, bensì sulla prestazione al chiuso, restano tanto più scure? Proteggono bene l'occhio azzurro?
    Vi ringrazio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno.
      Purtroppo non é un prodotto che tratto, quindi non potrei darti nessun ragguaglio o riportare alcuna esperienza.
      Non so dirti quindi quanto siano scure. Posso dirti che se sono classificate come idonee alla guida notturna, al chiuso dovrebbero risultare comunque piuttosto chiare, tanto da esser poco distinguibili da una lente non fotocromatica.

      La tua domanda peró solleva una questione molto importante che riguarda comfort e protezione: Proteggono bene l'occhio azzurro? Credo di si. Hoya non é l'ultima arrivata in fatto di produzione di lenti: difficilmente metterebbero in commercio lenti non protettive. Altra questione é invece il comfort: quella lente é abbastanza scura per i mie occhi?

      Riguardo il colore degli occhi: gli occhi chiari sono leggermente piú sensibili di quelli scuri alla luce.... ma una eccessiva sensibilitá denota, a mio avviso, altre potenziali problematiche legate a:
      -pigmentazione interna dell'occhio
      -trasparenza dei mezzi refrattivi (cristallino, cornea, vitreo)
      -alimentazione retinica (alla retina arriva il nutrimento?)
      -lacrimazione

      Tali argomenti talvolta non vengono affrontati o presi in considerazione: spesso sono problematiche risolvibili migliorando le proprie abitudini, bevendo piú acqua o prendendo degli integratori specifici per l'occhio.
      A tal proposito un medico dovrebbe saperne di piú ma é necessario fargli visita.

      PS: nelle fotocromatiche il colore che, in media, viene percepito come piú scuro é il grigio.

      Elimina
    2. Buonasera,
      La ringrazio per la precisione e attenzione ai dettagli.

      Elimina
    3. Di nulla. Spero piuttosto di non aver messo "troppa carne al fuoco".

      Per i ragguagli sulle Hoya sensity dark consulta il tuo ottico e chiedi se ha dei campioni da mostrarti: se li ha potrai vedere come é la lente in un ambiente chiuso. Se ha una lampada UV o puó accedere all'esterno si puó vedere la reazione fotocromatica.

      Non abbiate paura di chiedere e parlare con l'ottico. Se non si rende mai disponibile si puó anche cambiare e andare da qualcun'altro.

      Elimina
    4. Buonasera, ho proprio richiesto al mio ottico di poter visionare dei campioni e prontamente li ha richiesti, nei prossimi giorni potrò effettuare un confronto di persona.

      La ringrazio

      Elimina
    5. Ottimo. Eventualmente se vuole lasciare un Feedback su queste lenti gliene sarei grato. :)

      Elimina
  2. Volevo sapere se all'interno sono piu' chiare le lenti photofusion o le transition signature 7. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non avendole mai confrontate una a fianco dell'altra non sono in grado di rispondere.
      Dovrebbero essere entrambe similmente chiare in quanto, per essere usabili durante la guida notturna, raggiungono la classe zero.

      Elimina
  3. Inoltre sempre tra le due quale diventa piu' scura al sole.Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come sopra.
      Non avendole mai confrontate una a fianco dell'altra non sono in grado di rispondere.

      In entrambi i casi dovrebero raggiungere circa un oscuramento attorno alla classe 3 dei filtri solari... ma non so in quale percentuale della classe 3! (che se non erro é compresa tra il 65% e l'85% di colorazione.... dovrei rileggere gli appunti o un altro articolo che ho scritto il mese scorso in cui riportavo tutti i dati)

      Elimina
  4. Salve, innanzitutto complimenti per il blog e la serietà che vi profonde.
    mi toglie una curiosità? porto transitions da 10 anni (già due paia) e ki accingo a cambiarle. Sono stato in un centro ottico di grande distribuzione, dove mi hanno fatto un preventivo altino, ma mi andava bene. Ritirati gli occhiali NON ho ricevuto il classico docuemnto di attestazione di originalità delle lenti (scheda transitions) ma solo la conformità dove vi erano indicate le lenti e gli sku interni dell'azianda.
    Dopo averlo richiesto formalmente e perso oltre 10gg per l'attesa, mi è stato rispsoto che le lenti erano "Shamir" di uno stock senza cad e che pertanto, se volevo la card, dovevamo rifarle con un surplus di prezzo.
    A quel punto, senendomi preso in giro, le ho restituite avvalendemi della loro garanzia soddisfatti o rimborsati.
    Ora la mia domanda è: chi fornisce transitons SENZA attestato di garanzia dell'azienda produttrice (card o bustine transitions) fornisce lo stesso prodotto o uno di concorrenza con il "sistema transitions"?
    Perché noto che i prezzi varinao molto tra chi fornisce lenti con card o senza..
    La ringrazio per la diponibilità
    Saluti,
    Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dei complimenti. Purtroppo non posso darti risposte certe alle domande che poni.

      Personalmente, tutte le lenti transitions che vendo hanno la tesserina o le marcature sulle buste (per le lenti di serie... ma mi pare che pure quelle mi arrivino con la tesserina).

      La shamir é una ditta che fornisce tra le migliori attrezzature per la costruzione delle lenti.... e ha anche una sua linea di lenti! Ed é pappa e ciccia con la Essilor..... che possiede il marchio Transitions.

      Sul discorso che sia uno stock senza card potrebbe anche essere... purtroppo non sono molto al corrente delle dinamiche di tutte le catene e gruppi (mi piacerebbe.... ma non avrei piú il tempo di fare l'ottico).

      Senza tesserina potrebbero attestare quello che gli pare.... Tuttavia dubito che una grossa catena produca documenti attestando il falso: sarebbe molto grave!

      Attenzione che poi magari chiamano "transitions" qualunque lente fotocromatica. Altro "trucchetto" potrebbe essere chiamarle "sistema transitions" invece di "transitions" (diferenza sottile e un po' "bastarda").

      Strano che chiedano un "plus" per avere la certificazione.
      Rimanendo in buona fede voglio credere che una catena (come il singolo) non faccia questo genere di giochetti vendendo un prodotto e consegnandone un altro.

      Elimina

Posta un commento