Meglio Zeiss o Hoya?

La foto rappresenta un confronto tra due lenti (Zeiss e Hoya)
molto simili come concetto ma diverse come costruzione.
É stata presa dal sito di un negozio storico di Singapore
che ha svolto il confronto
Meglio Zeiss o Hoya?
É una delle domande fatte a google che portano a questo blog.

E la risposta é....
.....
...

Giá, non c'é una risposta.
Sono tutte ottime lenti; Come lo sono quelle di Essilor, Seiko o Rodenstock.
E come lo sono anche Opto-in (che conosco bene) e probabilmente pure Ital-lenti (la prima che mi viene in mente) o altre piú piccole realtá italiane.

É come dire meglio Ferrari o Lamborghini? Gli appassionati sicuramente troveranno delle differenze tra le due marche automobilistiche.... ma per me sono entrambi produttori di supercar.
Magari le piccole realtá Italiane sono piú simili alla BMWo all'Audi che alla Ferrari , ma svolgono egregiamente il loro lavoro.
Le grosse differenze secondo me arrivano sulle produzioni super economiche. Quelle lenti che al negozio costano pochi euro. Quelle lenti che se fossero auto sarebbero delle utilitarie sovietiche  la cui tecnologia é rimasta ferma agli anni 50. (non ho nulla contro i veicoli prodotti in russia, ma ho posseduto per 6 anni una moto con sidecar Ural... prodotta nel 2006 montava freni a tamburo! Per chi non lo sapesse é una tecnologia piuttosto arcaica e superata, il freno a disco li ha sostituiti nelle moto negli anni 80)

La fisica ottica segue regole precise e da tali regole nessuno puó sfuggire. Una lente +1 sará costruita allo stesso modo sia da Zeiss che da  Hoya che da Essilor ecc. Qualcosa cambia con le lenti progressive in quanto i sistemi di calcolo delle geometrie variano leggermente (ma devono sempre seguire le leggi della fisica ottica). Qualche altra differenza la troviamo sui trattamenti di superficie (indurimenti e anti riflesso), ma non molto di piú.

Quindi scegliete la marca di lenti che vi ispira piú fiducia ed evitate offerte "troppo economiche per esser vere"... potrebbero nascondere delle insidie (ad esempio il materiale potrebbe essere stato iniettato negli stampi con troppa fretta generando aberrazioni sulla superficie, invisibili a occhio nudo ma fastidiose per il sistema visivo)!

Le vere differenze secondo me le fanno chi prescrive le lenti, chi prende i dati di centratura e le capacitá di adattamento soggettive (qualunque lente necessita di adattamento, seppur minimo).

Quindi, ancor prima delle lenti, scegliete professionisti capaci ed affidabili perché si prendano cura dei vostri occhi.

Commenti

  1. Oggi mi hanno proposto le Rodenstock Solitaire protect pro 2, ha opinioni o notizie al riguardo? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho Rodenstock tra i miei fornitori... Quindi non posso dire di conoscerle bene. Ma ne dai clienti ne dai negozi ne ho mai sentito parlar male. Credo siano buone lenti.

      Elimina

Posta un commento