Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2019

Mido 2019

Immagine
Chi non é mai stato in una fiera dedicata ai propri interessi?

Quest'anno ho saltato quella il Motorbike Expo a Verona, ma sono riuscito ad andare all'Opti a monaco e al Mido a Milano.
Ho potuto parlare con i fornitori di lenti, in particolare con Tokai per vedere le novitá sui trattamenti lutina (oltre alla lente raccordata che vidi all'Opti). Le lenti alla lutina dovrebbero ridurre il deterioramento, dovuto alla scarsa produzione di luteinaindotta da quelle frequenze UVA che maggiormente si avvicinano ai raggi UVB. Mi hanno presentato anche trattamenti per gestire la fotofobia... e molto altro ancora! Tante nozioni comunicate dal rappresentante che faccio fatica a ricordarle tutte! (Mi sono ripromesso di vederlo successivamente con piú calma)

Ho parlato con il rappresentante Zeiss; gli ho posto un trabocchetto chiedendogli se posso pulire le lenti con detersivo per piatti: in risposta ho ottenuto una faccia stranita, quasi interdetta e un "non mi pare sia il metodo…

Lenti a contatto. Avvertenze.

Immagine
La contattologia é una cosa seria.
Almeno lo era considerata una volta, quando c'erano solo lenti a contatto rigide e le misurazioni erano meno precise di adesso. Applicare una lente a contatto era un'arte basata sull'osservazione di come si muoveva la lente di prova applicata all'occhio.
Oggi disponiamo di topografi in grado di definire con precisione la forma della cornea, abbiamo lenti tecnologicamente avanzate, piú sicure e confortevoli... e paradossalmente la contattologia ha smesso di essere una cosa seria.
Massacrata da internet Su amazon possiamo trovare una miriade di lenti a contatto di ogni potere, forma e colore. Le ordini, le applichi e rischi di fare infezione! Non per il prodotto in se (che non é detto sia controllato) ma per il fatto che ormai é diventata prassi ordinarle senza una logica, applicarle seguendo tutorial su youtube , provarle valutando soggettivamente quali siano piú comode. Parte della colpa va anche alle aziende produttrici che invitano …

l'acaro che causa blefariti

Immagine
Oggi parleremo di un piccolo parassita, imputato e forse responsabile di molte blefariti. Stando a wikipedia sono  generalmente causate da alimentazione scorretta, alterata secrezione delle ghiandole di meibomio malattie della pelle e vizi refrattivi non corretti, presenza di batteri e stress.
Ho udito medici dare la colpa all'aciditá di stomaco, ma questo forse potrebbe rientrare nei disordini alimentari.

Stress l'ho aggiunto io perché sono stato soggetto a blefariti e orzaioli solo durante gli esami di optometria che dovevo superare per conseguire il diploma. Non vi sono prove certe ma pare che ci siano correlazioni tra l'aumento delle colonie di questo acaro e la presenza di blefariti. Non vi sono studi scientifici (che io sappia) che dimostrino il rapporto causa effetto, ma nasce facilmente un ragionevole dubbio. L'acaroNormalmente non ho nulla contro gli acari, loro fanno la loro vita ed io la mia. Questo in particolare si chiama demodex.... ed é difficile non rite…

Opti 2019

Immagine
A fine Gennaio sono stato all'Opti di Monaco.
Avrei voluto fare l'Elefantentreffen ma la mia ragazza non ha fatto ancora la patente e ho venduto il sidecar un anno e mezzo fa (vi assicuro che i sidacar russi vanno ovunque! Non temono il fango neve o ghiaccio!).

Lasciando stare le divagazioni nostalgiche ultimamente ho scritto meno perché ero impegnato ad editare il video dell'Opti, fiera dell'ottica che si svolge a Monaco.

Ho potuto vedere cosa avviene anche fuori dall'Italia e legare con i giovani del gruppo Opto-In.




Il gruppo giovani Si tratta di "figli d'arte" che stanno continuando con passione il lavoro dei genitori come ottici affiliati al gruppo Opto-In. Gruppo di cui faccio parte nonostante abbia passato i limiti di etá. ;)
Oltre a me c'erano:

Il tizio "rock" con la barba e gli occhiali specchiati é Lorenzo Pizzi, possiede una vespa e lavora presso Ottica Pizzi, in Via Arturo de Varda, 30 a Mezzolombardo (TN). www.otticapizzi.it

A…

Lacrime spray, luce blu e monitor.

Immagine
In questi giorni, Opto-in, fino a fine a Febbraio, sta mettendo in atto una promozione sulle lenti che proteggono dalla luce blu.
Nulla di nuovo.... se non fosse per il fatto che insieme alle lenti con filtro per luce blu sta distribuendo in omaggio delle lacrime artificiali spray (o più correttamente dovrei dire nebulizzatori).

Avete letto bene: lacrime artificiali (spesso chiamati erroneamente colliri) sotto forma di spray! I vantaggi del nebulizzatore Tale soluzione veniva giá sfruttata per i prodotti lipidici: uno "spray" da usare a occhi chiusi i cui lipidi si depositavano sul bordo palpebrale e venivano distribuiti nella lacrima ad ogni ammiccamento.
Portava vantaggi di facilitá di applicazione, assenza di conservanti, condivisibilitá, minore spreco, costi.

Oggi questa soluzione é stata resa disponibile anche per lacrime artificiali che integrano la parte mucinica e quella liquida, che ad oggi erano disponibili solo in gocce.

I vantaggi rimangono gli stessi: Facilitá di…

Pulire gli occhiali nel modo sbagliato (attenti che internet vi frega)

Immagine
Io son qua col mio negozietto da 15 anni ormai... e se consideriamo che questo lavoro lo fa mio padre e lo faceva pure mio nonno, posso dire di averne sentite di tutti cotte e di crude fin dal 1937! Nei miei anni lavorativi ho visto lenti opacizzate da aggressioni sia chimiche e termiche: quelle che avvengono quando si ha poca cura o troppa cura dei propri occhiali. Ma se a tutti i miei clienti do i consigli esatti come mai alcuni danneggiano gli occhiali?

Le pessime informazioni sono ovunque.... soprattutto su internet! Questo é uno dei motivi che mi ha convinto ad aprire un blog: contrastare la disinformazione.
Un esempio é questo sito di tutorial "come fare?". Non so sugli altri argomenti come sia la situazione, ma se seguiste queste istruzioni le vostre lenti avrebbero vita breve. Insomma, non fatelo. Un altro pessimo esempio é questo articolo trovato in rete, probabilmente redatto da un ghostwriter che di occhiali non se ne intende molto; avevo giá criticato lo stesso …

Over 20.000 (27.875 volte Grazie)

Immagine
Dicembre 2018. Speravo di raggiungere 20.000 visite nell'arco del mese. Mi fermai a 19.837.
Peccato, dissi tra me e me, sarebbe stato un nuovo record.
A Gennaio la sorpresa:
guardo le statistiche e siamo a 27.875! Nuovo record! Sfondando alla grande il muro dei 20.000.

Propositi per il nuovo anno: fare piú video per il canale youtube (che é rimasto un po'fermo) e continuare a scrivere nel blog. Sono lieto che venga apprezzato, anzi, sono veramente euforico! (cit.)
Nel frattempo ho inserito un pulsantone collegato al canale Telegram del negozio che potete usare per rimanere aggiornati sui nuovi articoli del blog e dove ogni tanto inserisco anche comunicazioni e promozioni del negozio.

Ho anche reso stabili i banner di google adwords per arrotondare i conti di gestione del blog, che nell'ultimo mese mi ha fatto guadagnare quasi 2 euro!
Un grande GRAZIE va a voi che leggete e/o commentate il blog.
Prossimo obbiettivo: 50.000 visite... ho giá pronto il MEME perfetto per l'occ…

Come si riconosce un bravo ottico?

Immagine
Come si riconosce un bravo ottico? Domanda che mi viene spesso posta e a cui oggi cercheró di dare una risposta.
Non esiste una formula magica e non tutti gli ottici vanno bene per tutti i gusti, ma forse qualche elemento lo troviamo.
1- Un buon ottico é anche optometrista. Non é necessario, per aprire un negozio di occhiali, avere anche degli studi di optometria. Basta conseguire un diploma di ottico. Per tale diploma bastano 5 anni in una scuola superiore professionale o 2 anni di corso se si ha giá conseguito il diploma di maturitá. Ma un optometrista ha una marcia in piú perché é un esperto di misurazione della vista. Non é abilitato alla diagnosi di patologie ma conosce a fondo i meccanismi della visione (io stesso per un controllo accurato trattengo le persone per circa 40 minuti!).
2 - Conosce i prodotti che vende. Un buon professionista non vende soltanto: sceglie i prodotti che vende. E per sceglierli deve anche conoscerli: come vengono costruiti, dove ed i materiali utiliz…