Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta prevenzione

Prevenzione agli occhiali.

Immagine
Oggi vorrei fare una riflessione.
Una riflessione che, almeno nella parte iniziale, definirei controtendenza rispetto al mio lavoro di "venditore di occhiali". Viviamo in una societá che bada molto all'estetica. E non é un male ne una novitá.
Le scelte estetiche, dall'abbigliamento all'atteggiamento, servono a darci una identitá sia come singoli che nell'ambito di un gruppo di appartenenza. Ad esempio un punk é identificabile facilmente come tale, ma conserva delle scelte individuali nell'acconciatura e in cosa indossa.
In questo frangente, all'interno del nostro ambito sociale, badiamo molto a cio che consideriamo antiestetico e facciamo di tutto per nasconderlo... ma spesso non consideriamo cosa abbai causato questi inestetismi.
Chi professa la vita sportiva e il mangiar sano potrebbe ad esempio (e ripeto che é solo un vago esempio) potrebbe detestare portare gli occhiali e vederli come una barriera tra se e il resto del mondo; un accessorio scomod…

Utopia delle misurazioni visive assolute

Immagine
Ottobre é il mese della prevenzione. Molte persone quindi si recheranno presso i centri ottici chiedendo la classica visita gratuita.
Piú volte nei commenti, persone che in un breve periodo hanno fatto diverse misurazioni, mi hanno chiesto quale fosse la misurazione giusta di quelle che erano state fatte. La risposta potrebbe essere: tutte e nessuna.
Le misurazioni della vista assolute sono una utopia. Nel titolo ho inserito un paio di parole molto interessanti: utopia e assolute.

Una utopia in quanto si cerca di separare le diverse abilitá visive analizzandole una ad una... ma ditemi: quand'é  che vi siete trovati, nella vita di tutti i giorni, ad osservare delle immagini in bianco e nero con luminositá e contrasti perfettamente controllati? Mai. A meno che nella vita non facciate gli ottici. É un test per valutare l'acuitá visiva ed é importante nella valutazione di tutti gli elementi, ma rispecchia solo la misurazione di quella particolare caratteristica; insomma, non é la v…

Quanto mi manca?

Immagine
Ottobre, mese della prevenzione.
Si fanno parecchi controlli in questo mese: dalla vista ai denti. E proprio sulla vista una domanda, alla fine della visita, sorge spontanea: "Quanto mi manca?

É una domanda semplice e diretta. La risposta non puó peró esserlo. Qualcuno parla di diottrie ed esclama: "mi manca un 3 diottrie!"Altri dicono: "mi hanno detto che mi mancano due decimi"Altri ancora sostengono: "le ho tutte! Sono miope e ipermetrope e presbite" Tutto ben confuso insomma! Frasi che purtroppo non indicano molto: riportano dati incompleti (le diottrie sono positive o negative?)informazioni imprecise (mancano decimi o ho quei decimi? Con o senza correzione?)conoscenze errate (o si é miopi o ipermetropi) Cercheró di fare chiarezza con qualche metafora e di espandere il concetto di visione oltre le solite diciture come decimi e diottrie.
 Diottrie Le diottrie sono un po' come la statura, dove zero é un valore di altezza ideale:  -3 vuol dire che s…

Ottobre, mese della prevenzione e controlli gratuiti

Immagine
Ottobre é il mese della prevenzione. Molti professionisti di diversi settori offrono controlli gratuiti.
Il 10 Ottobre, giornata mondiale della vista, alcuni oculisti aderenti alla SOI offrono controlli gratuiti. Si parla di 30.000 visite gratuite (le visite non saranno fissate necessariamente il 10 ottobre e comunque fino a esaurimento delle disponibilità).
Da questo link potrete trovare l'oculista piú vicino a voi.

Non ho idea di come conteggeranno queste 30000 visite... Ma se avete fatto sempre fatto le visite dall'ottico optometrista e non vedete un medico oculista da parecchio tempo, potrebbe essere una buona occasione per rimediare.
Vorrei sottolineare l'importanza della visita medica oculistica: ha una funzione preventiva e diagnostica. La prevenzione é importante perché vi sono parti dell'occhio che, se vengono danneggiate, non sono riparabili (ad esempio la retina). Va inoltre ricordato che, per quanta attenzione l'optometrista metta nei controlli della vist…

Igiene visiva al lavoro

Immagine
Per Igiene visiva non si intende "lavarsi gli occhi spesso" ma utilizzarli in modo corretto.
In una situazione ideale il sistema visivo vede bene sia oggetti distanti che vicini, é in grado di discriminare forme, colori, distanze. Buona parte delle abilitá visive vengono apprese e devono essere gestite in modo corretto.
Il problema maggiore che il sistema visivo si trova ad affrontare é quello della osservazione da vicino. Documenti, computer, tablet e cellulari ci costringono a mettere a fuoco da vicino per periodi prolungati. É una delle facoltá dei nostri occhi ma lo sfruttamento eccessivo ne riduce l'efficienza.
All'interno dell'occhio ci sono dei muscoli che muovono una lente. Questa lente si chiama cristallino: quando é disteso e rilassato vediamo da lontano, quando viene schiacciato, assumendo forma piú "panciuta" ci permette di vedere nitidamente gli oggetti vicini.
Quando state 4 ore di fronte al pc mettete in gioco circa +1,75 diottrie per v…

Consigli per l'estate.

Immagine
Se tutto é andato per il meglio questo post verrá automaticamente pubblicato mentre mi prenderó qualche giorno di vacanza.



Si tratta di qualche raccomandazione per tutti gli utenti che indossano occhiali e lenti a contatto.


5 regole per gli occhialiSia che andiate al mare o in montagna, usate occhiali che garantiscano una protezione solare adeguata: il ridotto inquinamento, il riflesso dell'acqua o della sabbia e l'atmosfera piú sottile alle alte quote aumentano l'incidenza dei raggi UVEvitate le temperature elevate!
Per temperature elevate non intendo i 40 gradi al sole, ma cose come lasciare gli occhiali in auto mentre la macchina rimane parcheggiata sotto il sole potrebbe danneggiare la montatura e sicuramente danneggerá i trattamenti di indurimento e antiriflesso delle lenti! La stessa cosa puó avvenire se lasciamo gli occhiali in una borsa o in una custodia sotto il sole: é importantissima l'aerazione. Anche sostare di fronte a un BBQ ci espone a vampate di calore …

Se "razzolo male" poi ne pagho le conseguenze.

Immagine
Quello che vi sto per raccontare non ha a che fare direttamente con l'ottica.  O forse si? Vi prego di leggere fino alla fine per capire il vero punto della situazione.
Partiamo dal concetto espresso nel titolo: ho predicato bene e razzolato male.
Predicare bene e razzolare male significa dire cose giuste ma fare cose sbagliate.

Dico sempre che spendendo poco si ottiene poco... ma stavolta sono stato io a voler risparmiare e ne ho dovuto pagare le conseguenze: conseguenze negative e la necessitá di spendere ulteriormente per risolvere il problema. Nello specifico parliamo di corsa e scarpe.
Il fatto: Circa un paio di mesi fa ho cominciato a correre, a giorni alterni, per cercare di rimettermi in forma. Un giorno vado a correre per 5km e il giorno successivo faccio 50 addominali, flessioni e squat. Compro le scarpe nuove da Decathlon (spendendo circa 15-20 euro), mi procuro uno smart band con gps e comincio l'allenamento.
Dopo un mese comincio ad accusare rigiditá alle gambe, …

Realtá virtuale: Nintendo e Google hanno sbagliato tutto

Immagine
Nintendo e google hanno sbagliato tutto. Beh, non proprio tutto tutto. Solo quello che riguarda la realtá virtuale. Al principio fu google con i cardboard! Bella l'idea. In effetti si tratta del modo piú economico per provare la realtá virtuale: basta un cellulare ed un supporto con le lenti (il cardboard, che in origine era fatto di cartone!).
10 per l'idea. 3 per l'esecuzione.
Il VR kit della Nintendo e i Cardboard di Google sono decisamente imperfetti a causa di due problematiche: nessuna regolazione corretta della distanza interpupillareassenza di tracciatura della posizione CentraturaTutti i dispositivi di realtá virtuale proiettano delle immagini leggermente differenti per ogni occhio: in questo modo si puó trasmettere la percezione di profonditá; é lo stesso concetto sfruttato dai cinema per le proiezioni delle pellicole in 3D. Tali immagini devono esssere allineate agli occhi: se ho gli occhi distanti l'uno dall'altro 60mm, anche il centro delle immagini proietta…

Ogni estate qualcuno perde la vista a causa delle lenti a contatto.

Negli ultimi anni, ogni estate mi appaiono notizie di infezione da Acanthamoeba. Quest'anno é capitato a Nick Humphreys.
Il giocatore di football ha fatto la doccia indossando le lenti a contatto: ne é risultata una contaminazione della lente. Come si legge da ques'taltro articolopare essere sempre l'Acanthamoeba la responsabile.
Si tratta di una ameba (non di un batterio, come affermato nell'articolo) che vive nell'acqua. Attacca la cornea e la rende opaca impedendo quindi la visione (questa é la versione molto semplificata del funzionamento di questo microrganismo).
Ad oggi non esistono cure efficaci per questo genere di infezione: il parassita attacca il "pool di cellule" adibite alla formazione degli strati esterni della cornea: anche con un trapianto, nel giro di poco tempo, la nuova cornea verrebbe attaccata e opacizzata.
I casi sembrerebbero essere pochi: tutte le notizie arrivano dall'estero e non possiedo/trovo dati statistici a riguardo. Tu…

l'app che protegge la vista

Immagine
É una iniziativa da parte di Commissione Difesa Vista onlus e Cosmetic Italia:
Si tratta di una app, disponibile sia per dispositivi Apple che Android, che fornisce suggerimenti personalizzati e informazioni per imparare a proteggersi dal sole.

La rivista B2eyes parla di dati allarmanti: Solo il 60% degli italiani utilizza gli occhiali da sole, il 30% non li indossa quasi mai o mai e il 18% solo raramente.Soltanto per il 52% sono “indispensabili per proteggere gli occhi dai danni che può causare il sole” «Bambini e anziani le categorie più a rischio: solo l’11% dei giovanissimi e il 10% degli over 55 portano lenti da sole», si legge in un comunicato della onlus. Si tratta di un dato certamente importante: potrebbe indicare che c'é poca attenzione riguardo la protezione solare degli occhi.

Alzi la mano chi usa una protezione solare per la pelle quando si va al mare: penso che tutti abbiano il buon senso di spalmarsela prima di esporsi. Perché proteggere solo la pelle e non gli …

Holodeck, il ponte ologrammi esiste!

Immagine
Succedono cose orribili nel ponte ologrammi: vi sono numerose puntate di Star Trek The Next Generation in cui qualcosa va storto e questa tecnologia diventa un problema.
Per fortuna il ponte ologrammi che abbiamo a disposizione non creerá forme di vita senzienti e ribelli ma permetterá alle nuove generazioni di usufruire di strumenti nuovi per imparare. Si tratta di tecnologia per la realtá virtuale sfruttata da Big Rock e H-Farm per creare aule aperte in cui poter seguire lezioni molto particolari: gli studenti vengono immersi in ambienti tridimensionali dove possono osservare fenomeni, esperimenti e interagire in un modo mai provato prima, diverso dallo studio sui libri.


Rispetto ad un libro un sistema audiovisivo, se ben usato, ha molta piú forza e si memorizza piú facilmente.
Perché ne parlo in un blog di ottica? Presto detto: lo studio "tradizionale"viene svolto sui libri e computer, a distanze ravvicinate e spesso con posture non corrette... tutte situazioni che stim…

trattamenti sugli occhiali da sole

Immagine
Quarto capitolo. Trattamenti sulle lenti. Abbiamo visto come scegliere il colore della lente, l'intensitá del colore, e le normative che regolano il tutto.  
Riassunto Un filtro scuro é sufficiente a proteggerci? No.
Un filtro scuro regolato dalla normativa ISO del 2013 é sufficiente a proteggerci? Parzialmente.
Un filtro scuro, secondo normativa, certificato per il blocco totale dei raggi UV? Si (finalmente!), ma non dalla luce che si riflette sulle lenti! Questa ultima affermazione servirebbe ad introdurre i trattamenti antiriflesso, ma lo vedremo subito dopo la colorazione.
Colorazione Esistono diversi modi per colorare le lenti. Puó essere il materiale stesso ad essere colorato prima di creare una lente (occhiali da sole standard), o puó essere colorata in superficie (vetro oftalmico) o per assorbimento (lenti oftalmiche infrangibili). In quest'ultimo caso sarebbe meglio aggiungere anche i trattamenti di indurimento della superficie per stabilizzare il colore affinché non …

fumare fa male alla vista

Immagine
Ne parlai in un precedente post: fumare altera la lacrimazione.
Sappiamo che il fumo irrita le ghiandole lacrimali accessorie, alterando la qualitá della lacrima stessa
Un recente studio ha messo alla prova la capacitá di distinguere colori e sfumature di persone che fumano 20 sigarette al giorno, evidenziando che il consumo di prodotti con sostanze neurotossiche puó rendere meno efficiente la percezione dei colori. Sono stati proposti degli stimoli visivi a 63 fumatori e 71 non fumatori, tutti di etá compresa tra i 25 e 45 anni di ambo i sessi. A tali stimoli sono state evidenziate delle difficoltá nella percezione dei contrasti e dei colori blu-verde e rosso-giallo da parte dei fumatori
É stato ipotizzato che l'uso di sigarette abbia potuto ridurre l'efficienza delle retine e della circolazione del sangue nei capillari dei fumatori. Personalmente aggiungerei che anche la lacrimazione fa la sua parte nella percezione dei colori: le alterazioni della lacrima affaticano partico…

Visual training VS Visual training

Immagine
Vi sono molteplici tipo di "visual training". A cosa servono? Sono efficaci?
Nel corso degli anni, sia all'interno dei miei studi di optometria che nei corsi di aggiornamento sono venuto a conoscenza di molteplici realtá riguardanti la rieducazione visiva. In questo caso non prenderemo in esame quelle casistiche patologiche e che necessitano di esser seguite da team di oculisti e ortottisti ed eventuali altre figure professionali (optometristi, osteopati, dentisti).
Igiene visiva Si puó parlare di rieducazione visiva giá con il semplice atto di fare un uso corretto della vista: l'essere umano nasce per guardare a distanza ma ha la capacitá di focalizzare anche oggetti vicini; a causa dello sviluppo sociale e tecnologico é innegabile che abusiamo di quest'ultima opzione. Ecco che un primo passo di questa rieducazione serve a ricordarci di sollevare lo sguardo dal monitor per osservare qualcosa di distante.
Visual training Esistono peró situazioni dove sia necessa…

Prevenire la miopia tool

Immagine
Ho giá affrontato l'argomento dando il mio parere personale sulle varie pratiche. Voglio riaffrontarlo portando i dati di varie ricerche, raccolti in un tool, consultabile al seguente indirizzo: https://calculator.brienholdenvision.org/
É approsimativo ma puó fornire una idea... É sufficiente compilare i campi: Etnia.
Vi sono differenti studi e reazioni tra asiatici e caucasici.Etá.
in funzione dell'etá si ha uno sviluppo del corpo differente.Errore refrattivo.
Le diottrie in uso, correlate all'etá e all'etnia, indicheranno in che modo potrebbe svilupparsi la miopia.Sistema di controllo della miopia.
A seconda del tipo di sistema usato si possono avere maggiore o minore sviluppo.Il grafico indicherá in che modo si potrebbe sviluppare la miopia entro i 17 anni.
In rosso se non vi fosse alcun sistema di controllo applicato (solo uso di lenti monofocali). In verde con il sistema di controllo indicato.
Si noti che il grafico si allarga con l'avanzare dell'etá in quant…

Fa la doccia con le lenti a contatto.... e muore!

Immagine
Il titolo é un clickbait. Nessuno é mai morto per aver fatto la doccia con le lenti a contatto. Nessuno é mai morto, ma é diventato cieco. Quello si!
Da un annetto a questa parte fa notizia parlare di Acanthamoeba. Un parassita che si trova nell'acqua, anche quella potabile. Normalmente innocuo per gli occhi.... a meno che non colonizzi le lenti a contatto (basta una goccia d'acqua!). Ne parlai qua.
É successo ad Anversa, non Anversa degli Abruzzi; nonostante a darne notizia sia la redazione di Casteddu Online (Cagliari) si tratta di Anversa in Belgio.
Quindi attenzione all'uso delle lenti a contatto! Seguite scrupolosamente le istruzioni di profilassi e nel caso aveste dubbi rivolgetevi ad un medico oculista o almeno ad un  contattologo (meglio se é quello che vi segue) o un optometrista; ricordate comunque che queste ultime due figure non possono fare alcuna diagnosi, anche in presenza di patologie evidenti e che probabilmente  vi manderanno dall'oculista.
Ricordat…