Post

I tablet stanno rovinando i giovani.

Immagine
"Smettila di guardare la tv che diventi cretino!" Si tratta di una frase che in gioventú ho sentito spesso, sostituita poi da: "basta con i videogames che diventi cretino!"
E non avevano tutti i torti (in particolar modo con le trasmissioni che fanno adesso! Peppa Pig in primis) e per fortuna non sono diventato cretino. Non lo sono diventato perché erano tempi semplici, in cui i videogiochi giravano sul Commodore 64. Qualcuno se lo ricorda? Funzionavano con le cassette audio che, tramite lo stesso principio dei vecchi modem, trasmettevano informazioni alla macchina che caricava il programma.
Giocare a Turrican su cassetta con un C64 significava passare tra i 10 e i 20 minuti di caricamento tra un livello e l'altro e si finiva per bighellonare nell'attesa. Fu quel bighellonare ed il giocare con gli amici del quartiere che mi permise un corretto sviluppo del sistema visivo. Come dicevo erano tempi semplici e c'erano meno miopi.
Adesso le cose sono cambia…

Ti é mai capitato di rimanere senza occhiali?

Immagine
A me no. Ma io sono circondato da occhiali!
Ogni tanto capita ai miei clienti.
Arrivano senza occhiali, nel panico perché senza non possono guidare o lavorare. E questo é un esempio di quanto la nostra vita quotidiana sia dipendente da una visione efficiente. Vorrei sottolineare la parola efficiente in quanto chiunque vede anche senza occhiali; ma vede sfocato. In certi casi doppio o "piatto".
Un occhiale di scorta puó essere utile anche durante l'attesa di una riparazione o dell'arrivo di un ricambio, ad esempio una astina puó anche impiegare un paio di settimane prima di arrivare (situazione in cui l'efficienza degli ottici passa in mano ai corrieri ed ai fornitori).
Ecco che suggerisco di avere sempre con se un paio di occhiali di scorta. Spesso i vecchi occhiali svolgono questa funzione, ma rappresentano un ruotino piú che una vera ruota di scorta (chi se lo ricorda il ruotino? Ho di recente scoperto che nemmeno vendono piú le auto con la ruota di scorta…

Daltonismo e occhiali che lo curano. Sará vero?

Immagine
Sará certamente capitato anche a voi di imbattervi su video promozionali proposti da facebook. Sono video che cercano di suscitare emozioni e stupore. Uno di questi mostrava delle persone affette da "color blindness", letteralmente traducibile in "ciecitá ai colori"... ovvero i daltonici.

Nel video si possono vedere queste persone daltoniche emozionarsi, stupirsi e piangere indossando degli occhiali che gli permettevano di vedere i colori!
Wow! La soluzione definitiva! Emozioni a palate! E invece no....
Non per tutti almeno.
Daltonico infatti é un termine generalista per definire le discromatopsie, che  a loro volta si dividono per tipologia e gravitá. ...per capirci qualcosa: Partiamo da alcuni concetti anatomici di base : gli occhi hanno cellule predisposte alla comprensione delle onde luminose chiamati coni e bastoncelli e siti nella retina. Quelli che ci permettono di percepire i colori sono i coni e si dividono nella gestione di 3 frequenze luminose in particola…

Loopas. 20 euro per 60 lenti. Dov'é la "fregatura"?

Immagine
Non c'é una vera e propria "fregatura".... c'é marketing.
La cosa che detesto di piú é il marketing: un modo moderno di "fregare" la gente.
Dovrei esserne a favore come commerciante... ma c'é marketing e marketing!

In questo caso abbiamo un marketing che seduce con informazioni che, secondo me, non sono correttamente esposte.

E visto che la contattologia é una cosa seria (anche se ormai la pubblicitá e il mercato hanno mandato in vacca un po'tutto) meglio non cedere alle lusinghe delle pubblicitá ed analizzare la cosa seriamente.
Cito dal sito di Loopas:
"Qualità e comodità
Le nostre lenti a contatto vengono fabbricate in Wetafilcon, un materiale che, insieme al 58% di acqua, fornisce al tuo occhio un miglior scambio di ossigeno. Inoltre, per adattarci alla maggior parte dei portatori di lenti a contatto, le lenti Loopas hanno un diametro di 14.2 e un raggio di curvatura di 8.7."


Cazzate. Quelle sull'ossigenazione intendo. Ho contattato…

Prenditi cura del tuo pistoncino

Immagine
Non siate troppo maliziosi: parlo dei pistoncini che scorrono all'interno delle aste flessibili.
Le prime astine con meccanismo flessibile che ho visto (ed ero ancora un moccioso negli anni 90) erano le Elasta di Safilo e le sferoflex di Luxottica.

Meccanismi resistenti, corposi e fatti per durare.
E se si rompevano si potevano smontare e riparare.

Oggi le cose sono un po'cambiate: non ci sono piú i meccanismi flessibili di una volta! Quelli moderni sono infatti piú minuti e raramente offrono la possibilitá di essere smontati e riparati in caso di guasto. Spesso si deve sostituire tutta l'astina o l'intera montatura, come per l'occhiale in foto in cui si sono spezzati entrambi gli anelli di fissaggio dell'asta!
Ecco di seguito alcune buone norme per ridurre il rischio di danneggiare quel piccolo snodo. Controllare le viti.
Una vite allentata consente dei movimenti che possono piegare le componenti della cerniera.
Una vite troppo stretta impedisce alla cerniera di ru…

Bloccare la miopia? Cosa funziona e cosa no.

Immagine
Di tanto in tanto mi trovo a confrontarmi con medici che criticano alcune scelte degli optometristi.

C'é ancora una certa diffidenza da parte dei medici sulle pratiche di ortocheratologia (che da anni invece dimostrano la loro efficacia). Qualcun'altro invece non crede che con l'uso di lenti sottocorrette porti a ridurre l'avanzamento della miopia.
Di recente una cara amica, in occasione del controllo della vista del suo ragazzo, ha chiesto al medico oculista cosa ne pensasse del fatto che lei, per lavorare al pc, usasse gli occhiali precedenti (sottocorretti di 0,50).
Le é stato detto che non serve a nulla. In effetti questo articolo pubblicato su platform-optic.it dimostra che con addizioni di +1 o +2 sul potere della lente da lontano non vi sia stata una variazione significativa. Maggiore fu il contenimento della miopia nei soggetti che aveva una esoforia prossimale.
Nel 1985 Grosvenor, Perrigin e Maslovitz condussero su 212 bambini miopi uno studio, durato tre anni,…

Black Friday. Conviene nei negozi di ottica?

Immagine
Una volta tutte queste cose moderne non c'erano! E ho solo 40 anni!
Halloween una decina di anni fa ha cominciato a diffondersi in italia. Da qualche anno il black friday; il venerdí nero!
Sono integrazioni culturali e commerciali figlie della globalizzazione.
Il black friday nasce in america e a quanto sostiene wikipedia viene osservato attentamente per stimare la salute del mercato.
Sempre stando alle affermazioni di wikipedia "in Italia il fenomeno si limita quasi esclusivamente alle promozioni in internet, in quanto non esiste un Giorno del Ringraziamento che dà il via a questa usanzae si registra un numero di adesioni assai inferiore agli altri mercati digitali europei". Ma il mercato sta cambiando e quest'anno ho potuto osservare una inversione di tendenza. Almeno nel campo dell'ottica! Molti negozi stanno infatti cercando di cavalcare l'onda per proporre gli occhiali a prezzi scontatissimi: con tagli che oscillano dal 30% al 50%.
Mentre per i saldi v…